domenica, 29 Gennaio 2023

Bruno presenta ‘I migliori giorni’, la realtà è peggio della fantasia

Bruno presenta ‘I migliori giorni’, la realtà è peggio della fantasia

Roma, 28 dicembre- “Chi fa commedia racconta le ipocrisie e le incoerenze”. Così Edoardo Leo che insieme a Massimiliano Bruno dirige I migliori giorni, al cinema dal primo gennaio, un film corale diviso in quattro episodi, ognuno incentrato su una festività: Natale, Capodanno, San Valentino e l’8 marzo, ovvero la Festa delle donne.

Una commedia dolce-amara, prodotta da IIF (Italian International Film) e Vision Distribution in collaborazione con Sky, che riflette sull’umanità. Si parte da una cena alla vigilia di Natale con grandi discussioni tra No-vax e pro vaccino. Si prosegue con un ricco imprenditore che cerca di rifarsi l’immagine passando il Capodanno alla mensa dei poveri e con un San Valentino parecchio sovraffollato. E si conclude con una famosa conduttrice tv costretta a chiedere scusa per la messa in onda di un servizio sulla “donna ideale” contestato sui social proprio l’8 marzo.

Nel cast Edoardo Leo, Massimiliano Bruno, Anna Foglietta, Max Tortora, Paolo Calabresi, Luca Argentero, Valentina Lodovini, Greta Scarano, Claudia Gerini, Stefano Fresi, Maria Chiara Centorami e Ludovica Martino.

“Sono quattro episodi, quattro film da mezz’ora un po’ come quattro episodi di una serie- dice Edoardo Leo-. Io penso che siamo anche peggio di così. Abbiamo raccontato noi stessi in quei giorni in cui siamo considerati tutti più buoni e sensibili. A un certo punto ognuno fa i conti con quel che è”.

E Massimiliano Bruno: “Ho sempre amato film come I mostri di Dino Risi, quelli di Totò e anche Manuale d’amore di Giovanni Veronesi. Questo è un film che mi ha dato la possibilità di raccontare l’Italia oggi dopo un triennio di sofferenze incredibili. Ci ho scherzato un po’ sopra come da tradizione della commedia italiana. La realtà è molto peggio perché tante cose neanche le sappiamo. La commedia parte sempre da situazioni di disarmonia e dal conflitto. Per me è stata un’occasione per tirare fuori alcune corde e tematiche come Gli ultimi saranno ultimi già da me affrontate con Paola Cortellesi, Alessandro Gassman e Fabrizio Bentivoglio. A 52 anni non sento di avere più quella leggerezza fine a sé stessa, ora ho voglia di parlare di qualcosa di consono alla vita che sto vivendo e all’uomo che sono diventato. Questo è il tipo di cinema che farò da ora in poi”.

“Io sono uscita con un film a episodi perché il mio primo film importante è stato Viaggi di nozze- commenta Claudia Gerini-. Questo film è un piatto ricco pieno di ingredienti che ha lo spirito della commedia amara italiana, la nostra specialità. Purtroppo la realtà è anche peggio di quella che è stata raccontata. Siamo ancora lontani dalla parità e dal non maschilismo. Nel mio episodio si racconta l’ipocrisia di quel mondo e viene fuori un confronto generazionale in cui la ragazza è l’unica pura. Il leitmotiv di tutto il film è fare uscire i vari veleni”.

Infine conclude Luca Argentero: “La realtà è ancora peggio della fantasia”. In cantiere già c’è il sequel di questi “nuovi mostri”: si intitolerà I peggiori giorni, sarà sempre diviso in quattro episodi e uscirà in primavera. Al centro quattro festività, stavolta: il primo maggio, Ferragosto, Halloween e Natale. Nel cast: Edoardo Leo, Claudia Gerini, Ricky Memphis e Antonella Attili.

Related posts