mercoledì, 23 agosto 2017

Venti edizioni per Romics

Venti edizioni per Romics

Roma, 20 settembre – (Fr. Pierl) Gabriele Dell’Otto e David Lopez, e grandi matite per i supereroi Marvel e Dc e a Moreno Burattini, curatore di Zagor da 25 anni, riceveranno i premi alla carriera della ventesima edizione di Romics, grande rassegna internazionale su fumetto, animazione, games, cinema e entertainment, che si svolge due volte l’anno, in autunno, quest’anno dal 29 settembre al 2 ottobre, e in primavera alla Fiera di Roma.

Tra i tanti special guest di quest’anno Roan Johnson e Brando Pacitto per la proiezione di 20 minuti di ‘Piuma’. Dalla Illumination Matteo Caruso e Simone Fiorito al lavoro su Cattivissimo me 3; Laura Perez Vernetti, “la regina della poesia grafica – spiega Sabrina Perucca, direttore artistico di Romics – insieme a Amazing Ameziane, autore di una biografia grafica su Muhammad Ali”. Mario Gomboli, con 300 tavole originali per la mostra su Diabolik.
Tra le altre esposizioni ‘Tanti auguri Romics! racconto visivo delle venti edizioni della rassegna e ‘Parlano di noi 1962 -1980. I fumetti del diavolo’, con gli articoli sulla stagione più rivoluzionaria dei comics italiani.
”Il successo di Romics – sottolinea Sabrina Perucca – viene dal far convivere per 4 giorni in 5 padiglioni le sue diverse anime, come lo spazio ai grandi autori del fumetto, le anteprime, le proiezioni, il cosplay, i games (quest’anno anche con il primo campionato italiano di League of legends), il mondo youtuber”.

Per il cinema, ci saranno in anteprima cinque minuti di One Piece Gold e si potrà trovare materiale di nuove produzioni come Wonder woman, Lego batman, Justice League, The accountant. Tra gli altri eventi il via al percorso di promozione per Assassin’s creed, con un incontro cui parteciperà anche Paolo De Murtas, 3d artist Ubisoft del videogame; la Trolls dance con 15 ballerini per il lancio del film Dreamworks; per l’uscita del dvd di X Men – Apocalisse, un game show con in palio un elmo originale di Magneto; un confessionale per ‘mamme cattive’, con messaggi di madri e figli, per l’uscita di Bad Moms.

”Siamo orgogliosi e felicissimi di ospitare Romics, che è un fatto sociale, con i 200 mila visitatori e il 20% di espositori dall’estero che attira ogni anno – spiega Pietro Piccinetti, amministratore Unico di Fiera di Roma, che organizza la manifestazione con Isi. Urb in collaborazione con la regione Lazio -. Ha un impatto economico sulla città importantissimo. Ora ci siamo dati una nuova spinta. Romics non sarà solo biennale, ma dal prossimo anno avrà delle edizioni all’estero”.

Leggi anche