domenica, 28 novembre 2021

Inclusione e diversità protagoniste agli Oscar. Italia in gara con Pausini e due nomination a Pinocchio

Inclusione e diversità protagoniste agli Oscar. Italia in gara con Pausini e due nomination a Pinocchio

Roma, 15 marzo – (red. cin)  Non ce l’ha fatta Notturno di Gianfranco Rosi ad entrare nella cinquina dei documentari, ma non manca l’Italia fra le nomination degli Oscar 2021 (la serata è in programma il 25 aprile): per la canzone originale, c’è in gara Laura pausini, come coautrice, con Diane Warren di io sì per La vita davanti a se’ e sono arrivate due candidature per Pinocchio di Matteo Garrone, in gara per trucco e acconciatura (Dalia Colli, Mark Coulier e Francesco Pegoretti) e i costumi di Massimo Cantini Parrini.

 

Dopo le polemiche degli anni scorsi, quest’anno gli Academy Qaward mettono in luce diversità e inclusione. dalla prima volta con due donne nella cinquina epr la miglior regia (Chloe Zhao per Nomadland e Emerald Fennell per Una donna promettente) a “Judas and the Black Messiah di Shaka King primo titolo in corsa per il miglior film realizzato da un team di produzione tutto afro-americano. Su 20 candidature attoriali, 9 per la prima volta vanno a interpreti non bianchi: Fra questi Chadwick Boseman, che ottiene una nomination postuma per “Ma Rainey’s Black Bottom” e, per lo stesso film, Viola Davis, prima attrice di colore ad aver ottenuto, con questa, quattro nomination; per “Minari, l’icona del cinema sudcoreano Yuh-Jung Youn e Steven Yeun primo attore coreano – americano nominato agli Academy; Riz Ahmed, primo musulmano in gara fra gli attori per “Sound of Metal; Andra Day per “The United States vs. Billie Holiday; Daniel Kaluuya e LaKeith Stanfield per Judas and the Black Messiah e Leslie Odom Jr. per una notte a Miami.

Il film che guida per numero di nomination è Mank di David Fincher (10), seguito da un gruppetto a sei candidature: Il processo ai Chicago 7, Sound of Metal Nomadland, Minari e Judas and the Black Messiah e The Father.

Tutte le candidature:

MIGLIOR FILM
The Father
Judas and the Black Messiah
Mank
Minari
Nomadland
Promising Young Woman
Sound of Metal
Il processo ai Chicago 7

MIGLIORE REGIA
Thomas Vinterberg per ‘Another Round’
David Fincher per ‘Mank’
Lee Isaac Chung per ‘Minari’
Chloé Zhao per ‘Nomadland’
Emerald Fennell per ‘Promising Young Woman’

MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA
Riz Ahmed per ‘Sound of Metal’
Chadwick Boseman per ‘Ma Rainey’s Black Bottom’
Anthony Hopkins per ‘The Father’
Gary Oldman per ‘Mank’
Steven Yeun per ‘Minari’

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA
Andra Day per ‘The United States vs. Billie Holiday’
Carey Mulligan per ‘Promising Young Woman’
Frances McDormand per ‘Nomadland’
Vanessa Kirby per ‘Pieces of a Woman’
Viola Davis per ‘Ma Rainey’s Black Bottom’

MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA
Sacha Baron Cohen per ‘Il processo ai Chicago 7’
Daniel Kaluuya per ‘Judas and the Black Messiah’
LaKeith Stanfield per ‘Judas and the Black Messiah’
Leslie Odom Jr. per ‘One Night in Miami…’
Paul Raci per ‘Sound of Metal’

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA
Maria Bakalova per ‘Borat – Seguito di film cinema’
Glenn Close per ‘Elegia americana’
Olivia Colman per ‘The Father’
Amanda Seyfried per ‘Mank’
Youn Yuh-jung per ‘Minari’

MIGLIORE FILM D’ANIMAZIONE
Onward – Oltre la magia
Over the Moon – Il fantastico mondo di Lunaria
Shaun, Vita da Pecora: Farmageddon – Il Film
Soul
Wolfwalkers – Il popolo dei lupi

MIGLIORE FILM INTERNAZIONALE
Another Round
Better Days
Collective
Quo Vadis, Aida?
The Man Who Sold His Skin
MIGLIORE SCENEGGIATURA ORIGINALE
Judas and the Black Messiah
Minari
Promising Young Woman
Sound of Metal
Il processi ai Chicago 7

MIGLIORE SCENEGGIATURA NON ORIGINALE
Borat – Seguito di film cinema
The Father
Nomadland
One Night in Miami…
La tigre bianca

MIGLIORE DOCUMENTARIO
Collective
Crip Camp
The Mole Agent
Il mio amico in fondo al mare
Time

MIGLIORE FOTOGRAFIA
Judas and the Black Messiah
Mank
Notizie dal mondo
Nomadland
Il processo ai Chicago 7

MIGLIORE SCENOGRAFIA
The Father
Ma Rainey’s Black Bottom
Mank
Notizie dal mondo
Tenet

MIGLIORI COSTUMI
Emma.
Ma Rainey’s Black Bottom
Mank
Mulan
Pinocchio

MIGLIORE CORTOMETRAGGIO DOCUMENTARIO
Colette
A Concerto is a Conversation
Do Not Split
A Love Song for Latasha
Hunger Wars

MIGLIORE MONTAGGIO
The Father
Nomadland
Promising Young Woman
Sound of Metal
Il processo ai Chicago 7

MIGLIORE TRUCCO E PARRUCCO
Emma.
Elegia americana
Ma Rainey’s Black Bottom
Mank
Pinocchio

MIGLIORE COLONNA SONORA
Da 5 Bloods
Mank
Minari
Notizie dal mondo
Soul

MIGLIORE CANZONE
‘Husavik’ da ‘Eurovision Song Contest – La storia dei Fire Saga’
‘Hear My Voice’ da ‘Il processo ai Chicago 7’
‘Fight For You’ da ‘Judas and the Black Messiah’
‘Io sì (Seen)’ da ‘La vita davanti a sé’
‘Speak Now’ da ‘One Night in Miami…’

MIGLIORE SUONO
Greyhound
Mank
Notizie dal mondo
Soul
Sound of Metal

MIGLIORI EFFETTI SPECIALI
Love and Monsters
The Midnight Sky
Mulan
The One and only Ivan
Tenet

MIGLIORE CORTOMETRAGGIO ANIMATO
Borrow
Genius Loci
If Anything Happens I Love You
Opera
Yes-People

MIGLIORE CORTOMETRAGGIO
Feeling Through
The Letter Room
The Present
Two Distant Strangers
White Eye

Leggi anche