martedì, 20 ottobre 2020

David di Donatello, trionfa il Traditore

David di Donatello, trionfa il Traditore

Roma, 8 maggio – (Fr. Pierl) Si conclude con sei statuette lo straordinario anno, iniziato nel 2019 al Festival di Cannes, de Il traditore di Marco Bellocchio, che trionfa ai David di Donatello 2020, dove aveva 18 candidature, come miglior film, per la regia, l’attore protagonista (Pierfrancesco Favino), l’attore non protagonista (Luigi Lo Cascio), la sceneggiatura originale (Marco Bellocchio, Ludovica Rampoldi, Valia Santella, Francesco Piccolo) e il montaggio (Francesca Calvelli). “Auguro al cinema italiano così in difficoltà di poter ricominciare a lavorare – ha detto Bellocchio -. Ho 80 anni, spero di poter fare per un po’ di anni dei film in cui credo e che mi entusiasmino”.

Vista l’emergenza coronavirus, è stata un’edizione ‘in remoto’ con candidati e vincitori nelle categorie principali collegati da casa. Nella diretta condotta da Carlo Conti in prima serata su Rai1 non sono comunque mancate le emozioni, dovute anche alle ‘invasioni di campo’ per la gioia, di mogli e figli dei premiati, e nel caso di Jasmine Trinca, miglior attrice protagonista per la dea fortuna anche del cartonato di Angelina Jolie della figlia.

L’altro favorito della serata, Pinocchio di Matteo Garrone porta a casa cinque David (costumi, scenografia, trucco, acconciatore, effetti visivi) , mentre Martin Eden di Pietro Marcello vince come sceneggiatura non originale. Nei discorsi di ringraziamento tanti i richiami alla condizione di incertezza per i lavoratori dello spettacolo. Un tema evocato anche dal messaggio inviato dal Presidente delle Repubblica Sergio Mattarella: “A ben vedere tutte le professioni, le arti e i mestieri che si nutrono di vicinanza sono state colpite – ha osservato – Il cinema è l’arte del sogno, che si realizza ogni volta con una filiera di professionalità. Per ricostruire il nostro Paese sarà necessario recuperare ispirazione e quindi tornare a sognare e far sognare”.

Tutti i vincitori dei David di Donatello 2020
MIGLIOR FILM
Il traditore di Marco Bellocchio

MIGLIORE REGIA
Il traditore di Marco Bellocchio

MIGLIORE REGISTA ESORDIENTE
Bangla di Phaim Bhuiyan

MIGLIORE SCENEGGIATURA ORIGINALE
Il traditore di Marco Bellocchio, Ludovica Rampoldi, Valia Santella, Francesco Piccolo

MIGLIORE SCENEGGIATURA NON ORIGINALE
Martin Eden di Maurizio Braucci e Pietro Marcello

MIGLIOR PRODUTTORE
Il primo re GRØENLANDIA – RAI CINEMA – GAPBUSTERS – ROMAN CITIZEN – CON RAI CINEMA

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA
Jasmine Trinca per La dea fortuna

MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA
Pierfrancesco Favino per Il traditore

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA
Valeria Golino per 5 è il numero perfetto

MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA
Luigi Lo Cascio per Il traditore

MIGLIORE AUTORE DELLA FOTOGRAFIA
Daniele Ciprì per Il primo re

MIGLIORE MUSICISTA
L’orchestra di Piazza Vittorio per Il flauto magico di Piazza Vittorio

MIGLIORE CANZONE ORIGINALE
Che vita meravigliosa (La dea fortuna) musica e testi di Diodato

MIGLIORE SCENOGRAFIA
Dimitri Capuani per Pinocchio

MIGLIORE COSTUMISTA
Massimo Cantini Parrini per Pinocchio

MIGLIORE TRUCCATORE
Dalia Colli e Mark Coulier (trucco prostetico) per Pinocchio

MIGLIOR ACCONCIATORE
Francesco Pegoretti per Pinocchio

MIGLIORE MONTATORE
Francesca Calvelli per Il traditore

MIGLIOR SUONO
Il primo re PRESA DIRETTA ANGELO BONANNI
MICROFONISTA DAVIDE D’ONOFRIO
MONTAGGIO MIRKO PERRI
CREAZIONE SUONI MAURO EUSEPI
MIX MICHELE MAZZUCCO

MIGLIORI EFFETTI VISIVI VFX
Pinocchio THEO DEMERIS – RODOLFO MIGLIARI

MIGLIOR DOCUMENTARIO
Selfie di AGOSTINO FERRENTE

DAVID GIOVANI
Mio fratello rincorre i dinosauri di Stefano Cipani

Il Premio David Giovani viene assegnato da una giuria nazionale di studenti degli ultimi due anni di corso delle scuole secondarie di II grado.

Il miglior cortometraggio Premio David di Donatello 2020 è INVERNO di Giulio Mastromauro
Il miglior film straniero Premio David di Donatello 2020 è Parasite di Bong Joon Ho
Joon Ho

Leggi anche