martedì, 17 luglio 2018

Corti di Savina e Ferraro allo Short Film Day

Corti di Savina e Ferraro allo Short Film Day

Roma, 18 dicembre – Il 21 dicembre è il solstizio d’inverno che, oltre a dare inizio ufficialmente alla stagione più rigida è anche la giornata più corta dell’anno: le ore di luce, tra alba e tramonto, sono infatti inferiori a qualsiasi altro giorno del calendario.
È per questo motivo che, in tutto il mondo, la ricorrenza del solstizio d’inverno è occasione per celebrare la forma breve cinematografica, con programmazioni di sala, eventi e festival, per quello che è chiamato lo SHORT FILM DAY.

Lo Short Film Day è un’occasione per accedere a una produzione di cortometraggi che raramente arriva in sala, confinata soprattutto all’interno del circuito dei festival, che tuttavia è in grado di incontrare i favori del pubblico per la sua originalità e freschezza.

L’edizione 2017 propone due programmi di cortometraggi messi a disposizione degli esercenti dal Centro Nazionale del Cortometraggio e proiettabili nell’arco di tutta la settimana dal 18 al 24 dicembre.
Protagonista a Torino sarà il Museo Nazionale del Cinema con il suo Cinema Massimo, ma le proiezioni si ripeteranno in tutto il mondo, da Los Angeles a Rio de Janeiro, da Pechino a Vancouver.

Dei due programmi di cortometraggi disponibili, uno è dedicato alle produzioni italiane contemporanee e si tratta di una sorta di panoramica sul meglio della produzione breve recente.
Il secondo slot, invece, è dedicato alle produzioni europee rivolte all’infanzia, con corti pensati per un pubblico di età compresa fra i 3 e i 6 anni. Il programma è realizzato in collaborazione con Short Circuit, network di agenzie europee del cortometraggio,

I film
Tra le opere in programma spicca Viola Franca di Marta Savina, corto del 2016 che racconta la ribellione della prima donna italiana che, nel 1965, si oppose alla pratica del “matrimonio riparatore”. Il film è stato selezionato al Tribeca Film Festival 2017, nominato ai David di Donatello come miglior cortometraggio, candidato ai Nastri d’Argento nella categoria Corti d’Argento e ad un Emmy come Miglior Dramma per il College Television Awards.
Ma nel programma si incontrano anche titoli come Colazione sull’erba di Edoardo Ferraro, opera del 2016 che ha partecipato, lo stesso anno, alla Settimana Internazionale della Critica di Venezia. Nel film, un ragazzotto dell’entroterra marchigiano riesce a sfuggire al controllo della famiglia per andare a un rave party, seguendo tre ravers alla ricerca di un amico disperso nella boscaglia.

Da segnalare, nello slot europeo, anche il corto d’animazione Easygoing Teddy, del regista croato Tomislav Gregl, che è stato selezionato al Giffoni Film Festival 2017. In programma c’è anche il franco-svizzero Teeny Weeny Fox, delle registe Sylwia Szkiladz e Aline Quertain, che ha attraversato importanti manifestazioni internazionali come la Berlinale 2016.

Leggi anche