mercoledì, 18 settembre 2019

Coogan, Stanlio e Ollio? Come una storia d’amore

Coogan, Stanlio e Ollio? Come una storia d’amore

Roma, 24 ottobre – “E’ come una love story doveva funzionare come la storia di due uomini che diventano amici e solo casualmente sono i due più grandi comici del mondo”. lo dice Steve Coogan, interprete di Stanlio a fianco di John C. Reilly nel ruolo di Ollio, in Stan e Ollie, il film di Jon S Bird in programma alla Festa del Cinema di Roma.

Basato in parte sul libro di A. J. Marriott, Laurel and Hardy – The British Tours,il film è ambientato nel 1953 quando la coppia parte per una tournée teatrale im Inghilterra del 1953. Il sogno è finanziare un nuovo film e il pubblico. inizialmente scarso alle loro performance, il pubblico inisia ad aumentare, rinasce il legame con schiere di fan. Il tour si rivela un successo, ma Laurel e Hardy non riescono a staccarsi dall’ombra dei loro personaggi.

“Era un periodo difficile, di malattia, a fine carriera e con pochi soldi, abbiamo lavorato in contatto con i nipoti di Stan e con persone che li conoscevano – dice il regista -. Ci sono poi cose di pubblico dominio, materiale d’archivio e interviste. Ma ogni volta che fai un film su persone vere è come un puzzle: cerchi di mettere insieme tutti i pezzi e se ne manca qualcuno lo inventi, ti prendi una licenza poetica”.

“Trovare il cuore romantico di Ollio è stato il punto chiave – dice Jon C. Reilly -. Lui e Stan sono stati quel tipo di personaggio per tutta la vita, non si conoscevano prima di iniziare la carriera congiunta. Come costruivano i loro personaggi e quanto dei personaggi era già dentro di loro?”,

Leggi anche