sabato, 28 marzo 2020

Villetta con ospiti, vizi capitali in provincia

Villetta con ospiti, vizi capitali in provincia

Roma, 20 gennaio – “Narrare con candore e leggerezza una storia nera, cattiva. Una storia che avesse come protagonisti gli emblemi positivi della
nostra società: un uomo di successo, una madre di famiglia, un prete, un poliziotto, un medico. Quelle figure da cui ci si aspetta solo del bene.”. Così il regista Ivano De Matteo insieme alla cosceneggiatrice Valentina Ferlan, spiegano l’idea alla base di Villetta con ospiti, commedia/noir in sala dal 30 gennaio con  Academy Two. Nel cast corale  Marco Giallini, Michela Cescon, Massimiliano Gallo, Erica Blanc, Cristina Flutur, Monica Billiani, Ioan Tiberiu Dobrica, Bebo Storti e Vinicio Marchioni.

Il film racconta 24 ore per raccontare una “splendida” famiglia borghese e una ricca cittadina del nord Italia, dove di giorno,  si ostentano pubblica virtù ma di notte esplode il lato oscuro della provincia in un susseguirsi di meschinità e violenze, con i protagonisti, che incarnano i sette vizi capitali.

“Il mio non è un cinema politico, ma la politica c’è dentro e si toccano alcuni temi sociali – dice Di Matteo – . Però non c’è mai un giudizio, perché il primo imputato sono io. Non credo di poter cambiare il mondo con il mio cinema, ma vorrei far venire qualche dubbio”. la difesa personale “era un tema che volevo affrontare da tempo, raccontando in modo semplice come la paura di perdere tutto ci possa far compiere atti impensabili, di cui non ci ritenevamo capaci”.

Leggi anche