domenica, 21 aprile 2019

Via a Cortinametraggio 2016

Via a Cortinametraggio 2016

Roma, 14 marzo (Red. Cin) – Ci sono anche Antonia Liskova, Laura Morante, Fausto Sciarappa, protagonista quest’anno di Io e lei di Maria Sole Tognazzi e, ancora, Anna Falchi, lo sceneggiatore di Montalbano e regista Francesco Bruni, Laura Morante, Violante Placido, Donatella Rettore e Anna Falchi tra gli ospiti di Cortinametraggio 2016, che si concluderà sabato 20 con una serata evento del Sngci per i primi quarant’anni di cinema di Carlo ed Enrico Vanzina: Ciak per due, una carrellata sulla commedia italiana e sulla sintonia speciale dei Vanzina, figli del grande Steno.

Alla sua undicesima edizione, la manifestazione che fino a sabato 19 parla di cinema a Cortina, organizzata dalla sua presidente Maddalena Mayneri, si annuncia sempre di più come una vera festa non solo per il cinema corto ma anche per le web serie, i libri, gli incontri con i protagonisti.

Per ricordare Ettore Scola Cortinametraggio si inaugura con 43-‘97, il corto realizzato dal regista, appunto nel 1997, con la complicità di due grandi amici come Luciano Ricceri e Armando Trovajoli, che racconta la fuga di un ragazzino ebreo che durante i rastrellamenti nazisti si rifugia in una sala cinematografica dov’è proprio il cinema a dargli la consapevolezza di quanto sta accadendo con sequenze eloquenti a cominciare da alcuni momenti di “Roma città aperta”, “I soliti ignoti”, “Il sorpasso” al “Gattopardo”, “Una giornata particolare” proprio di Scola e “Ladro di bambini”.

E un evento speciale è riservato anche ad Anna Magnani, nei 60 anni dalla vittoria del Premio Oscar® ancora oggi il primo ed unico Oscar® andato ad un attore italiano per un film girato ad Hollywood in lingua inglese. Anche a Cortina la presentazione dell’ultima biografia scritta da Matteo Persica che lavora sulla Magnani da otto anni.

Sono 15 i cortometraggi selezionati da Vincenzo Scuccimarra quest’anno e 10 le web, cinque delle quali inedite, più 15 i booktrailers in concorso e quest’anno per la prima volta a Cortina c’è anche un premio per la musica e un riconoscimento speciale, che aggiungerà per il corto vincitore la possibilità di una distribuzione in sala, a cura di Anec e Fice. E sono stati comunque ben 400 i corti comedy e 100 i book trailers (i corti che promuovono i libri) e 50 le web tra cui sono stati scelti i titoli in concorso. A loro oltre i premi di qualità andranno anche riconoscimenti in denaro: il Franz Kraler (1500 euro al miglior corto in assoluto e il #Goodweird Lenovo per l’originalità riservato alle web series. Una linea editoriale che si allarga anche all’editoria per il cinema e guarda sempre di più ai linguaggi diversi che hanno cambiato il rapporto con il cinema tradizionale, offrendo ai più giovani filmakers la possibilità di misurarsi con i nuovi formati e soprattutto con la verifica di giurie composte oltrechè da attori e registi anche da produttori, giornalisti, esperti.

A proposito di giovani, da segnalare un riconoscimento particolare destinato all’interprete piu’ giovane dell’anno Ludovico Girardello, a cui viene assegnato il premio Bayer. Girardello è protagonista de” “Il ragazzo invisibile” di Gabriele Salvatores. La Bayer glielo assegna per aver raggiunto il suo primo obiettivo nella ricerca, in questo caso, di una conferma di talento, inoltre presenterà una ricerca dedicata all’audiofonia nel cinema di nuovissima, elevata tecnologia.

C’è una forte presenza Rai a Cortinametraggio, di fatto una mediapartnership con molte trasmissioni giornalistiche radiotelevisive e con una prestigiosa proiezione in occasione del Giubileo, prodotta da Rai Teche di Maria Pia Ammirati “Santità faccia finta di pregare”, un particolare documento dedicato ai rapporti tra i pontefici e la televisione. Dal discorso alla luna di Giovanni XXIII alla visita a Lampedusa di Papa Francesco, passando per gli storici viaggi diGiovanni Paolo II e le dimissioni di Benedetto XVI: espressioni, segni, azioni, discorsi impressi a fuoco nella memoria. Un viaggio commentato da Dario E. Viganò, prefetto della Segreteria Vaticana per le Comunicazioni, e Paolo Mieli.

Tra le curiosità, “Stelle in quota” è il titolo di una Mostra della fotografa Francesca Vieceli, che ha scattato i suoi ritratti ovviamente a Cortina, dal 14 al 20 marzo, al Grand Hotel Savoia. Cortina Per il terzo anno, inoltre, serata di gala finaleè a cura della Galleria d’arte Contini .

Un cenno infine alla qualità delel giurie che per una settimana saranno al lavoro. Eccole: Corti Comedy: Fausto Sciarappa, Anna Falchi, Cristiano Caccamo, Fabiana Cutrano per RAI Cinema, Emanuela Castellini, Jacopo Chessa, direttore CNC. Booktrailer: Marcello Foti, Direttore CSC, Umberto Marongiu per RAI Com; Francesco Chiamulera, “Una Montagna di Libri”.

Webseries edite: Francesco Bruni, Chiara Fortuna, per il MiBACT; Annamaria Granatello del Premio Solinas.

A giudicare le Webseries inedite Leonardo Ferrara di RAI Fiction (e un premio web sarà assegnato anche da una giuria di giornalisti Sngci presenti a Cortina). La giuria per le colonne sonore è composta da Stefano Curti, Direttore Organizzativo dlTeatro Stabile FVG; Swan Bergman, fotografo; Gabriele Amalfitano Mencacci, voce dei Joe Victor; Violante Placido, ed Elena Zingali, di Universal Music. Delle ultime due giurie si occupano, per il Pubblico Paolo Spada e per la Juniores Armando Maria Trotta del MIBACT.

Leggi anche