martedì, 16 ottobre 2018

Vento del Nord porta a Lampedusa 10mila spettatori in 10 giorni

Vento del Nord porta a Lampedusa 10mila spettatori in 10 giorni

Roma, 6 Agosto- Un decennale dai grandi numeri quello che si è appena concluso per Vento del Nord a Lampedusa. Una maratona cinematografica nell’isola dove il cinema non c’è, e che ha portato
10mila spettatori in dieci giorni. Tante le proiezioni nella grande arena installata, sotto le stelle, davanti al porto degli sbarchi, la rassegna (organizzata da Massimo Ciavarro con la direzione di Laura Delli Colli) ha portato infatti ancora una volta a Lampedusa il cinema dell’ultima stagione. Incontri, il laboratorio sulla scrittura coordinato dal professor Giovanni Spagnoletti e il premio finale quest’anno assegnato al miglior film, Nove lune e mezza di Michela Andreozzi, (menzione speciale per Metti la nonna in freezer di Giancarlo Fontana e Giuseppe Stasi), e l’arrivo di tanti ospiti amatissimi dal pubblico, da Carolina Crescentini che ha girato sull’isola per due mesi la fiction di Marco Pontecorvo a Sabrina Impacciatore, Michela Andreozzi con Max Vado, la regista e attrice Nadia Kibout, e un grande Terence Hill che ha voluto incontrare il dottor Pietro Bartolo ed è stato accolto anche dal parroco di Lampedusa.

Leggi anche