giovedì, 12 dicembre 2019

Venezia, in concorso Maresco, Marcello e Martone

Venezia, in concorso Maresco, Marcello e Martone

Roma, 25 luglio – Martin Eden, il capolavoro di Jack London riambientato da Pietro Marcello a Napoli, con Luca Marinelli protagonista, l’adattamento firmato da Mario Martone de Il sindaco del Rione Sanità di Eduardo De Filippo e lettura di Franco Maresco della Sicilia a 25 anni dalle stragi di Falcone e Borsellino, in La
Mafia Non E’ Piu’ Quella Di Una Volta di Franco Maresco con Letizia Battaglia e Ciccio Mira sono i tre film italiani in gara alla 76/a Mostra Internazionale del Cinema di Venezia. Un concorso internazionale che sfoggia grandi maestri compreso Roman Polanski, con il suo viaggio nella vicenda Dreyfus, J’Accuse: una presenza che oltreoceano viene già fortemente criticata. Tra i 21 film in gara uno dei più attesi è anche The laundromat
di Steven Soderbergh con Meryl Streep, Gary Oldman, Antonio Banderas e Sharon Stone, ricostruzione densa di humour della vicenda dei Panama Papers.

Due le cineaste in concorso, Haifa Al-Mansour con The perfect candidate, storia di una giovane donna che si candida alla carica di sindaco e Babyteeth di Shannon Murphy sull’amore inatteso di una teenager malata di cancro per un giovane spacciatore. Fra gli altri, in Marriage story di Noah Baumbach con Scarlett Johansson, Adam Driver e Laura Dern, si segue il percorso nel divorzio di una coppia; In Ad Astra di James Gray con Brad Pitt, Tommy Lee Jones e Donald Sutherland, un astronauta che si spinge oltre il sistema solare si trova alla prese con misteri anche famigliari; Joker di Todd Phillips vede Joaquin Phoenix mattatore nella storia d’origine in chiave più sociale che fumettistica del supervillain; Ema di Pablo Larrain con Gael Garcia Bernal e Mariana Di Girolamo la moglie, racconta una coppia che affronta le conseguenza di un’adozione finita male. “Sono i film che scelgono i festival e non viceversa – spiega il direttore della Mostra Alberto Barbera, aggiungendo che nel decidere quali italiani prendere in concorso, ha scelto “quelli che osavano di più”

Fuori Concorso ci sono, fra gli altri, il nuovo film di Gabriele Salvatores Tutto Il Mio Folle Amore on the road sulla diversità tratto da una storia vera (all’origine c’è il libro di Fulvio Ervas Se ti abbraccio non avere paura) , con Claudio Santamaria, Valeria Golino e Diego Abatantuono e la storia famigliare di Vivere di Francesca Archibugi, con Micaela Ramazzotti e Adriano Giannini. Tornano le serie in anteprima mondiale: The new pope di Paolo Sorrentino, e Zerozero di Stefano Sollima, dal bestseller di Roberto Saviano.

Infine nella panormaica sul cinema italiano, Sconfini, per una panoramica, si va da Chiara Ferragni – Unposted di Elisa Amoruso sulla imprenditrice influencer a Effetto Domino di Alessandro Rossetto sulla crisi economica in nord est.

Leggi anche