domenica, 11 dicembre 2016

Scelte di classe anche per Genovese

Scelte di classe anche per Genovese

Roma, 21 ottobre (r. cin.) – Dopo Matteo Garrone, con una lezione su “Le favole nel cinema”, anche Paolo Genovese su “Cinema e nuove tecnologie” lancia “Scelte di Classe. Il cinema a scuola”, progetto sperimentale rivolto alle scuole di Roma e della Regione Lazio e presentato nell’ambito del MIA.Un’iniziativa che , rientra nel Piano Nazionale per il Cinema a Scuola promosso da MiBACT e MIUR, coprodotta da Fondazione Cinema per Roma e Alice nella città in collaborazione con MyMovies.

Il progetto prevede l’utilizzo come strumento didattico di una Piattaforma web, realizzata in collaborazione con MyMovies, attraverso cui verrà proposto un archivio di film in progressiva costruzione, con schede critiche e sinottiche, con la trasmissione in streaming di incontri speciali con i protagonisti della settima arte, con un’area news costantemente aggiornata.

Cuore del progetto saranno gli incontri speciali a scuola o nelle sale cinematografiche che saranno registrati sulla piattaforma e saranno resi accessibili a tutte le scuole che aderiranno al progetto..

Il programma prevede anche che agli studenti che potranno vedere I film in una sala virtuale venga richiesto di realizzare contenuti e commenti che coinvolgano altri studenti e registi dei film selezionati. Inoltre saranno previsti sottotitoli per i film in lingua originale non arrivati in distribuzione in Italia-

La sala cinematografica reale infine si aggiunge come strumento classico che completa il percorso formativo. Ogni scuola potrà selezionare e prenotare lo spettacolo desiderato in una delle sale coinvolte nel progetto verificando il cinema più vicino alla scuola.

“Scelte di Classe” si collega al Protocollo d’Intesa “Teatro e Cinema per la Scuola” siglato da MIUR e MiBACT al fine di creare occasioni dì approfondimento e di promozione del linguaggio e della cultura cinematografica e teatrale nelle scuole di ogni ordine e grado. A tal fine i due ministeri hanno avviato la realizzazione di un “Piano nazionale per il cinema a scuola”, cioè il cinema entra nel piano triennale dell’offerta formativa delle scuole, affiancando quelle materie già previste dalle linee guida della Buona Scuola.

Per Paolo Mereghetti (coordinatore scientifico della piattaforma) questa è l’occasione per far conoscere la produzione attuale e quanto il cinema ha contribuito all’identità culturale del nostro Paese.

Nicola Borrelli (direttore generale Cinema MiBACT) spiega che finora i due mondi, scuola e cinema, hanno dialogato in modo episodico. Il Protocollo metterà così a sistema le diverse e frammentarie iniziative e usufruirà di risorse pari al 3%, 12 milioni, del Fondo cinema audiovisivo. Per Gianluca Giannelli (direttore di Alice nella città) la Piattaforma dovrà proporre al giovane pubblico soprattutto cinema europeo di qualità.

Leggi anche