venerdì, 26 febbraio 2021

Pupi Avati e Carlo Verdone, “una task force in difesa del cinema”

Pupi Avati e Carlo Verdone, “una task force in difesa del cinema”

Roma, 26 gennaio – sabato 23 gennaio ha avuto luogo il convegno online “La sala, il sale del cinema” organizzato dall’Associazione Nazionale Autori Cinematografici, al quale ha partecipato anche Mons. Davide Milani, presidente Fondazione Ente dello Spettacolo e direttore Rivista del Cinematografo, in un dibattito con registi, autori, produttori, distributori e gestori di sale cinematografiche.

Il convegno è stato aperto da Pupi Avati che ha invitato a non sottovalutare la grave crisi dell’esercizio che solo in parte può essere risolta con i ristori per la chiusura e da Carlo Verdone che si è dichiarato disponibile a far parte della “task force” in difesa dell’amore per il cinema che «va manifestato con azioni concrete».

Nel suo intervento Mons. Davide Milani ha riportato l’attenzione sulla voglia di vita, di comunità, di relazioni come leva per la ripartenza, raccontando la testimonianza della comunità lecchese che lo sostiene nel progetto di riapertura del cinema parrocchiale che sta portando avanti in qualità di prevosto della città.

Fondazione Ente dello Spettacolo e Rivista del Cinematografo sosterranno il progetto di rilancio del cinema in Italia promosso da Anac.

Al convegno hanno inoltre partecipato tanti rappresentanti della filiera: Luciano Sovena (Presidente di Roma Lazio Film Commission), Andrea Occhipinti (distributore e produttore), Gianfranco Pannone (regista), Lionello Cerri (esercente milanese), Piera Detassis (presidente del David di Donatello), Carlo Fontana (Presidente dell’Agis), Domenico Dinoia (presidente Fice), Mimmo Calopresti (membro del consiglio esecutivo dell’Anac), Fulvio Lucisano (produttore ed esercente), Stefania Ippoliti (FS Toscana /Cinema La compagnia), Francesco Bruni (regista), Luigi Lonigro (presidente dei distributori), Mario Lorini (presidente dell’Anec) Francesco Giraldo (segretario generale Acec). All’incontro ha partecipato, come auditore, anche il prof. Bruno Zambardino della DG-CA del Mibact.

Leggi anche