sabato, 21 settembre 2019

Premio Solinas, il ritorno a La Maddalena

Premio Solinas, il ritorno a La Maddalena
Photo Credit To Federica Biosa

La Maddalena, 30 Settembre- E’ stata l’edizione del ritorno a casa per il Premio Solinas, intitolato al grande sceneggiatore che amava il suo arcipelago, culla del grande cinema italiano, come ha ricordato Paolo Virzì arrivato qui con le immagini del back stage di Notti Magiche, il suo nuovo film che vedremo al Festival di Roma, che vede protagonisti tre giovani sceneggiatori, e in apertura proprio il Premio Solinas. Virzì è arrivato a La Maddalena anche per premiare i vincitori di questa edizione, che ha visto un ex aequo per il Premio Franco Solinas tra Claudia De Angelis e Pier Lorenzo Pisano per il miglior soggetto, mentre il Premio Documentario per il Cinema – in collaborazione con Apollo 11 e il Premio Solinas Experimenta Serie in collaborazione con Rai Fiction, hanno premiato rispettivamente Chiara Marotta per i doc e Carolina Cavalli e Andrea Simonetti e Gaetano Colella, per le serie. Un centinaio gli addetti ai lavori che per tre giorni hanno discusso e si sono confrontati anche sui temi caldi del diritto d’autore e del mercato, alla luce dei nuovi soggetti di fruizione del prodotto audiovisivo. “Qui a La Maddalena, con il Premio Solinas, è nata negli anni una nuova generazione del cinema italiano”- ha ricordato Paolo Virzì”Il Premio Solinas è stata una delle realtà più vive, libere ed efficaci del panorama italiano: vincere significava che ce la potevi davvero fare. Io non sono stato mai un concorrente ma ho partecipato alle giurie, e che giurie! C’erano Age e Scarpelli, Suso Cecchi D’Amico, Benvenuti, De Bernardi, Cristaldi, Ugo Pirro, Pontecorvo, insomma era il santa sanctorum dei mostri sacri del cinema italiano. É stata una stagione memorabile», che nelle intenzioni della direttrice del Premio, Annamaria Granatello è pranta a ripartire:”L’obiettivo è quello di dare continuità e di crescere. Vogliamo farlo insieme alla Regione Sardegna e alla Film Commission..Il Premio è una bottega creativa che produce contenuti e format per film, documentari, serie tv, grazie al lavoro congiunto di sceneggiatori, registi e produttori che qui sull’isola sono entrati nelle scuole, hanno incontrato i cittadini e stanno cercando di creare una rete di creativi e istituzioni che possa far volare il nostro audiovisivo nel mondo».

Leggi anche