mercoledì, 23 agosto 2017

Premio BNL per la fotografia

Premio BNL per la fotografia

Milano, 2 maggio – La fotografa Silvia Camporesi, laureata in filosofia che vive e lavora a Forlì, è la vincitrice della quinta edizione del Premio BNL Gruppo BNP Paribas, assegnato all’interno di MIA Photo Fair, di cui la Banca è main sponsor sin dall’inizio della manifestazione. Il  riconoscimento è attribuito al migliore tra gli artisti che hanno presentato i propri lavori nella fiera milanese tramite le gallerie d’arte, da una giuria di esperti composta da Gianluigi Colin Art Director del Corriere della Sera, Fabio Castelli ideatore e presidente del Comitato Scientifico di MIA, Gianluigi Ricuperati scrittore e direttore creativo di Domus Academy, Francesca Malgara membro dell’Advisory Board di MIA e Anna Boccaccio Direttore del Servizio Relazioni Istituzionali di BNL Gruppo BNP Paribas.

“Il Premio BNL Gruppo BNL Paribas è andato a Silvia Camporesi – è scritto nella motivazione della giuria – perché la sua ricerca sui luoghi abbandonati, ben rappresentata dalla dolente immagine dei documenti d’archivio di un carcere in disuso, carte di burocrazia e sofferenza, incarna e potenzia i valori pittorici e narrativi che stanno alla base della ricerca fotografica, ponendosi in una relazione insieme diretta e indiretta, squillante e misteriosa, con la tradizione del viaggio in Italia, splendida e magistrale rovina che ritorna al presente, sperando nel futuro.”

L’opera di Silvia Camporesi dal titolo “Planasia #12″ presentata dalla MLB Maria Livia Brunelli Gallery di Ferrara sarà acquisita da BNL e andrà ad arricchire il patrimonio artistico della Banca che, ad oggi, conta circa 5.000 opere, tra cui spiccano capolavori dell’arte classica e moderna, nonché opere di artisti contemporanei. Tra queste rientrano i lavori fotografici vincitori del ” Premio BNL” nelle passate edizioni del MIA Fair: “Niad, The small crater, 2000” di Ohad Matalon nel 2012, “Passaggio#7” di Luigi Erbae Roberto Berné nel 2013, “Untitled” di Luca Gilli nel 2014, “Da Memorie” di Bruno Cattani ex equo con “In Superficie” di Massimiliano Gatti nel 2015.

Le 15 opere finaliste dell’edizione del Premio di quest’anno sono “esposte” anche sull’account Instagram @bnl_cultura, il nuovo canale attraverso cui la Banca, con immagini e video, condivide e valorizza l’arte e le diverse iniziative culturali che supporta e sponsorizza.

Leggi anche