martedì, 26 settembre 2017

Pesaro Doc Fest: i vincitori

Pesaro Doc Fest: i vincitori

Roma, 28 giugno – Masoumeh di Sonia Moghaddam  vince il Pesaro Doc Fest “Hai visto mai?” 2016, ricevendo un premio in denaro di € 5.000. La Giuria, composta dagli attori Vinicio Marchioni e Valeria Milillo, dal vicedirettore de L’Espresso Marco Damilano, dal regista e critico cinematografico Marco Spagnoli e dalla giornalista di SkyTg24 Olivia Tassara, ha così motivato la decisione: Per la potenza della storia e la capacità della regista di raccontare con intelligenza e compassione quella che, alla fine, resta una vicenda d’amore di una madre nei confronti del proprio figlio, a dispetto della violenza e dell’intimidazione che la circonda. Un film esemplare sulla condizione femminile che obbliga le coscienze degli spettatori a riflettere sulla necessità di un cambiamento”.

Il Premio Giovani Documentaristi Bcc Gradara (sotto i 26 anni) di € 1.000 è stato invece assegnato al documentario Berber Tajine di Francesco Agostini da una Giuria di studenti delle scuole superiori di Pesaro e dal direttore artistico Luca Zingaretti con la seguente motivazione: Panorami mozzafiato, protagonisti vivaci e simpatici, una bellissima colonna sonora ci accompagnano alla scoperta di un Paese meraviglioso. Un documentario girato con cura dove tre giovani atleti ci mostrano, attraverso il loro viaggio, ciò che è veramente importante: i valori di uguaglianza tra popoli e nessuna discriminazione tra razze”.

Il pubblico ha accolto con grande entusiasmo il programma proposto, seguendo gli eventi e gli incontri nella grande Piazza del Popolo e le proiezioni nel Teatro Cinema Sperimentale. Tra gli eventi di questa edizione ricordiamo la lettura di Luca Zingaretti tratta dal testo Stronzate, scritto dall’attore insieme a Giuseppe Cesaro, l’intervista a Paolo Mieli sul suo nuovo libro L’arma della memoria realizzata da Marco Damilano; l’incontro con il Gen. Franco Angioni sugli eventi in Libano e quello con Corrado Formigli sul terrorismo; le video inchieste di Diego Bianchi che ha portato in piazza il suo programma televisivo Gazebo, piene di ironia e momenti di commozione; il dibattito con la produttrice Christine Reinold e il giornalista Pio D’Emilia sul loro documentario Fukushima – A Nuclear Story; la commovente presentazione del libro Pesce D’Aprile di Cesare Bocci e la moglie Daniela Spada sullo scherzo del destino che li ha resi più forti; le proiezioni speciali di documentari di cui ricordiamo, uno su tutti, Fuocoammare di Gianfranco Rosi che ha tenuto una gremita e attenta piazza fino a notte inoltrata.

Il Festival è organizzato dall’Associazione Culturale “Hai visto mai?” con il  contributo del Comune di Pesaro e della BCC Gradara, con il Patrocinio del SNGCI in collaborazione con Luiss e Istituto Luce, con gli Sponsor Zocotoco, Zak Comunicazione, Della Ciana Cashmere, Cruiser Hotel Pesaro, Karman e Donn’Amalia e la Media Partner de L”Espresso.

 

Leggi anche