mercoledì, 19 settembre 2018

‘Per il cinema italiano’ a Roma, da Cortellesi a Verdone

‘Per il cinema italiano’ a Roma, da Cortellesi a Verdone

Roma, 5 luglio – Continua la manifestazione ‘Per il cinema italiano’ a Santa Croce in Gerusalemme.  Il pubblico ha accolto con entusiasmo   registi e interpreti dei primi film in programma come Valerio Aprea che, con “Smetto quando voglio”, ha  inaugurato la manifestazione,  il premio Oscar Nicola Piovani, nell’intervista raccolta da Alberto Crespi, ha parlato del suo lavoro per le musiche di “A casa tutti bene” di Gabriele Muccino. Hanno partecipato anche gli sceneggiatori Gianni Romoli e Valeria Santella e l’attrice Anna Bonaiuto per il film “Napoli velata” di Ferzan Özpetek.

Accolti con molta curiosità anche i giovani registi esordienti del Centro Sperimentale di Cinematografia come Letizia Lamartire e Ludovico Di Martino autori dei corti di diploma “Piccole italiane” e   “Pipinara” realizzati entrambi con la CSCProduction.  Una partecipazione speciale è stata quella di Giuliano Montaldo  e Vera Pescarolo.

Venerdì 6 luglio il pubblico incontrerà Paola Cortellesi  che presenterà il film di Riccardo Milani “Come un gatto in tangenziale”.

Sabato 7 ci sarà un evento speciale: alle ore 21.00 la consegna del diploma honoris causa alMaestro Michael Nyman, seguirà la sua lectio magistralis e la proiezione del film “The 2018 Director’s Cut of War Work:8 Songs with Film” di cui Nyman è regista e autore delle musiche. I testi furono scritti da poeti della prima guerra mondiale che hanno poi perduto la vita durante il conflitto, fatta eccezione per il poeta e pittore inglese David Bomberg.

Un altro evento del fine settimana sarà la partecipazione, domenica 8 luglio,  di Carlo Verdone alla proiezione del film “Il medico della mutua” di Luigi Zampa appena restaurato dalla Cineteca nazionale.

Leggi anche