lunedì, 21 agosto 2017

Per De Paolis grande Cinema

Per De Paolis grande Cinema

Roma, 22 dicembre – Anche due titoli italiani, L’intrusa di Leonardo Di Costanzo e Cuori puri opera prima di Roberto De Paolis nel bellissimo listino di Cinema, la distribuzione con la quale a 18 mesi prende il volo per una nuova stagione di qualità la distribuzione con la quale Valerio De Paolis ha deciso di proseguire la sua attività, da sempre molto amata dai Premi del cinema, dopo aver lasciato la ‘sua’ Bim. Un annuncio interessante in un programma che già prevede  due titoli in posta per Cannes, Happy End di Michael Haneke e Formidabile di Michel Hazanavicius, che sono anche due tra i titoli di punta del nuovo listino Cinema.

Happy End, con Isabelle Huppert, Jean-Louis Trintignant e Mathieu Kassovitz racconta la crisi della grande borghesia che ha ormai perso i suoi valori. Hazanavicius dopo The Artist e un secondo film senza molto successo torna alla regia con Louis Garrel, Stacy Martin e Bérénice Bejo in Formidabile, omaggio a Jean-Luc Godard, raccontato attraverso la moglie di allora Anne Wiazemsky. Quanto ai due titoli italiani in listino, Di Costanzo torna alla regia dopo L’intervallo, Roberto De Paolis è il figlio di Valerio che debutta alla regia e su tutti e due c’è anche un possibile esordio internazionale (magari per Di Costanzo già a Cannes?).

Dopo Paterson di Jim Jarmusch, uscita natalizia di un film amato dai festival di molti Paesi, de Paolis lancia a Febbraio (il 23)  Vi presento Toni Erdmann di Maren Ade, che ha appena incassato ben cinque EFA (Miglior Film, Miglior Regia, Miglior  Sceneggiatura, Miglior Attore, Miglior Attrice) dopo il debutto e i riconoscimenti anche di critica a Berlino. A marzo Cinema  prevede poi l’uscita di Loving di Jeff Nichols con Ruth Negga e Joel Edgerton, già lanciati verso gli Oscar@: il primo racconta la storia d’amore tra un bianco e una donna nera, che ha cambiato il mondo: i Loving, nell’America razzista degli anni ’5,  divennero un caso mondiale.

Tra gli altri titoli poi in uscita: La fine di un impero di Gurinder Chadha, regista che aveva firmato Sognando Beckham, con il protagonista di Downton Abbey Hugh Bonneville e tra gli altri Gillian Anderson; Un appuntamento per la sposa dell’israeliana Rama Burshtein, presentato alle Giornate degli Autori a Venezia, wedding commedy di cui è protagonista una giovane ebrea ortodossa anticonformista e testarda che non intende rinunciare ad una cerimonia nuziale anche se il promesso sposo l’abbandona perchè sa che per quella data Dio le manderà comunque un marito…

Un altro regista di culto nel listino Cinema è Aki Kaurismaki in sintonia da sempre con De Paolis, che torna, dopo Miracolo a Le Havre, con The Other Side Of Hope, che sarà in concorso a Berlino, storia di un rifugiato siriano e di un venditore che gioca d’azzardo. Del regista polacco Tomasz Wasilewsky Cinema distribuirà Quattro donne e il desiderio (United States Of Love), ambientato in Polonia dopo la caduta del Muro di Berlino, mentre Nicole Kidman, Elle Fanning e Ruth Wilson sono le protagoniste di How to Talk to Girls at Parties, diretto da John Cameron Mitchell, storia d’amore tra adolescenti a Londra negli anni Settanta.

 

Leggi anche