lunedì, 3 ottobre 2022

Patty Jenkins e Robin Wright al Matera Film Festival

Patty Jenkins e Robin Wright al Matera Film Festival

Roma, 23 settembre – Roma (Romano Milani) – “Wonder Woman”, la storica supereroina dei fumetti i portata sullo schermo nel 2017 da Patty Jenkins, aprirà il 1 ottobre il Matera Film Festival e sarà la stessa regista a tenerne a battesimo la terza edizione nella Cineteca comunale intitolata al cineasta e scrittore Gerardo Guerrieri che nella città dei “Sassi” (i famosi quartieri rupestri scavati nella roccia, abitati fin dalla preistoria e ora patrimonio dell’umanità) era nato nel1920. “Ladri di biciclette”, diretto da Vittorio De Sica, porta la sua firma nella sceneggiatura per la quale, nel 1949, vinse il Nastro d’argento insieme ai coautori,tra cui Zavattini e Suso Cecchi D’Amico.
Un ritorno, quello della Jenkins, perché proprio a Matera è stato girato il primo episodio di “Wonder Woman”. La giornata inaugurale del Matera Film Festival proseguirà, dopo la proiezione e la testimonianza della “multiculturalità” della manifestazione sottolineata dal Direttore Federico Festa Campanile nella conferenza stampa di presentazione ospitata nel romano circolo Antico Tiro a volo (fortunatamente, da oltre 50 anni,non si spara più ai piattelli e tanto meno ai piccioni) con un monologo tratto da “Il grande dittatore” di Charlie Chaplin, la presentazione del libro “Fine dei giochi.Luci e ombre sulla mia famiglia” scritto da Allegra Gucci (basta il cognome per capire di chi si parla) per poi tornare al cinema con la proiezione del primo film in concorso: “Marcel!” esordio dietro la macchina da presa di Jasmine Trinca. Un concerto del Peppe Servillo ‘Soling Street Quartet’ dall’inequivocabile titolo “Carosonamente Carosone, le canzoni e il cinema” concluderà la giornata di apertura del Matera Film Festival.

Tornando a cinema e fumetti con cui abbiamo aperto, un appuntamento da non mancare è la mostra dedicata a Diabolik, nato 60 anni fa e vissuto fino al 2000. A
idearlo è stata (forse lo sanno solo gli appassionati) Angela Giussani, poi affiancata dalla sorella Luciana, che si ispirò ad un omicidio il cui autore si firmò Diabolik.
Tra tanto spettacolo merita una citazione particolare l’intervento previsto per il 6 ottobre del Capo della Procura generale di Catanzaro Nicola Gratteri che
affronterà il tema della legalità, di cui il mondo delle immagini sente un profondo bisogno, dal titolo “Mafie tra realtà e narrazione”. Da non perdere è certamente il Convegno Internazionale dedicato a Pasolini ( 5 ottobre ore 9:30) a 100 anni dalla nascita dal titolo  “Bestemmia”  di Pier Paolo Pasolini,  tra immagini e parole. “Bestemmia” è il titolo sotto il quale lui aveva immaginato dovesse essere raccolta tutta la sua produzione poetica e che fece Garzanti editandola in due volumi. Con la presidenza della Prof.ssa Manuela Gieri, interverranno, tra gli altri, Giulio Ferroni Presidente del Comitato per le celebrazioni dello scrittore e Roberto Chiesi  Responsabile del Centro studi – Archivio Pasolini della Cineteca di Bologna. Venendo al cuore del Matera Film Festival le opere in concorso sono 29: 7 lungometraggi, 15 cortometraggi e 7 documentari provenienti da tutti e cinque i continenti con un’attenzione particolare alle cinematografie emergenti, alle produzioni indipendenti e a opere prime e seconde. Per ciascuna sezione saranno assegnati il Premio per il miglior film e il Premio per la migliore interpretazione.

La direzione artistica attribuirà delle Menzioni speciali mentre il Comune assegnerà il premio “Città di Matera”. La Giuria della sezione  lungometraggi  è composta da:  Piers Handling (Presidente), Laurent Petitgand e Stefania Casini. Per  i documentari i giurati sono Sabina Guzzanti, Massimiliano D’orzi e Giovanna Taviani e per i corti Nicolangelo Gerolmini, Francesco Amato ed Angela Mauro.
Altri ospiti della manifestazione l’attrice e produttrice statunitense Robin Wright, che terrà una masterclas il 7 Ottobre e il nostro Claudio Santamaria che farà altrettanto il giorno successivo. Concluderà il Matera Film Festival sabato 8 ottobre alle ore 20 un concerto- tributo a Ennio Morricone e ai compositori Ryuichi Sakamotoe Hans Zimmer. Il confronto tra i tre Maestri verrà analizzato e spiegato, prima dell’esecuzione di ogni brano, da Paolo Vivaldi alla testa dei solisti dell’Augusteo, con Alberto Mina violino solista.

Leggi anche