martedì, 29 settembre 2020

Ozpetek premiato dal Moviemov

Ozpetek premiato dal Moviemov

Roma, 27 Febbraio (red cin.) –  E’ diventata una serata di festa per Ferzan Ozpetek, i suoi attori, i film e i libri e anche quello che nei suoi film appartiene al gusto del cinema la premiazione organizzata dal Movie Mov a Roma che gli ha consegnato, con qualche mese di ritardo, il premio vinto per la terza volta grazie alla giuria popolare del Festival. In partenza per Istanbul dove inizierà la prossima settimana a girare il suo prossimo film, per la prima volta dopo tanti anni senza neanche un attore italiano e di produzione turca, Ozpetek ha ricevuto il premio insieme a Kasja Smutniak, protagonista di Allacciate le cinture che ha vinto il Festival in Vietnam. “Sono contento che il pubblico del sud est asiatico si riconosca nel mio cinema. Prima “Mine Vaganti” a Bangkok, poi “Magnifica Presenza” e ora “Allacciate le cinture” ad Hanoi… Mi apprezzano e mi ha fatto sorridere e piacere insieme un sito web che titolava “Ozpetek re del sud est asiatico”.Paola Minaccioni, grande amica del Fesival e di Ferzan ha ricordato di aver accompagnato per la seconda volta un film di Ozpetek all’estero e di vederlo premiare: “Evidentemente la sua poetica, la sua ironia e le sue storie sanno raccontare storie al di là dei confine” Da lei ieri sera un omaggio nell’omaggio con un reading speciale: pagine dall’ ultimo libro del regista, Sei la mia vita, ancora in testa alle classifiche, insieme alle sequenze che sembramo illustrare le suggestioni narrative.

E ha giocato con la cucina anche il cocktail con il quale il Movie mov con la ‘complicità’ di Laura Delli Colli ha accolto Ozpetek e i suoi amici. Come in una perfetta festa a sorpresa, nel menu organizzato da Fabia Bettini anche le polpette de Le fate ignoranti e gli arancini di Saturno contro, citazioni da , eseguite sulle ricette del libro, nel quale inevitabilmente tra cinema e tavola spuntano anche la pasta e ceci leccese (ciceri e tria) di Mine vaganti e le torte de La finestra di fronte.

Ideato e diretto da Goffredo Bettini, che ha consegnato il premio a Ozpetek per la terza volta sottolineando la qualità del rapporto che si è consolidato negli anni in Oriente con il cinema italiano presentato a Bangkok, nelle Filippine e lo scorso anno in Vietnam, il Moviemov_Italian Film Festival è un appuntamento itinerante nato nel 2010 che ha come obiettivo primario la costruzione di una piattaforma d’incontro per la promozione culturale e commerciale del nuovo cinema italiano all’estero, in particolare nei mercati asiatici così in espansione e ricchi di opportunità da esplorare. Tra I molti amici intervenuti ieri sera con Kasia Smutniak e Paola Minaccioni  anche Ivan Cotroneo, Pino Pellegrino,  Ennio Fantastichini, Diane Fleri, Andrea Bosca, Piera Detassis e Josè Dosal, per le Fondazioni cinema e musica per Roma,Lunetta Savino, Elena Sofia Ricci, Bianca Nappi, Claudio Masenza e moltissimi altri. .

Prima della premiazione un filmato di 11 minuti  realizzato da Pippo Delbono durante l’ultimo Festival: appunti di viaggio che hanno accompagnato il regista durante le riprese realizzate per il suo prossimo film “Vangelo” . Il festival di Bettini nasce in collaborazione con l’Ambasciata Italiana in Vietnam ed è organizzato dalla Playtown Roma, (Fabia Bettini e Gianluca Giannelli). Il Moviemov è realizzato grazie all’appoggio del Ministero della Cultura – Direzione Generale del Cinema e della Camera di Commercio di Roma, al MISE Ministero  per lo sviluppo Economico, ad  Anica, Ice, sponsor privati.

La serata-evento di premiazione per Ferzan Ozpetek e’ stata realizzata grazie al supporto di BNL, gruppo Bnp Paribas.

 

 

 

Leggi anche