domenica, 25 ottobre 2020

Non odiare con Gassmann in gara alla Settimana della Critica

Non odiare con Gassmann in gara alla Settimana della Critica

Roma, 22 luglio – Non odiare, opera prima di Mauro Mancini, rappresenta l’Italia in gara alla Sic, sezione autonoma e parallela organizzata dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani (SNCCI) nell’ambito della 77/a Mostra di Venezia (2-12 settembre). E’ la storia ambientata in una città del nord-est di Simone Segre (Alessandro Gassmann), chirurgo di origine ebraica, che un giorno soccorre un uomo vittima di un pirata della strada, ma si ferma quando scopre sul suo petto un tatuaggio nazista.

Sette le opere prime in concorso, con l’apertura fuori concorso affidata a The book of vision, film visionario di Carlo S. Hintermann prodotto da Terrence Malick, e la chiusura con The Rossellinis di Alessandro Rossellini, nipote del regista, che ha a 55 anni, esordisce dietro la macchina da presa per raccontare la sua famiglia.

Fra gli altri film in gara Ghosts della regista turca Azra Deniz Okyay, con il regime di Erdogan visto dagli occhi di una ragazza; Bad Roads di Natalya Vorozhbyt, sulla guerra ucraina; il poliziesco Shorta dei danesi Anders lholm e Frederik Louis Hviid; Topside di Celine Held e Logan George, su una bambina di cinque anni e sua madre che vivono nei tunnel abbandonati della metropolitana di New York. in programma anche una selezione competitiva di sette cortometraggi di autori italiani non ancora approdati al lungometraggio, e due eventi speciali fuori concorso, in prima mondiale.Fra questi Zombie di Giorgio Diritti, sull’alienazione parentale.

Leggi anche