mercoledì, 23 agosto 2017

Nastri: i premi speciali

Nastri: i premi speciali

Roma, 20 Maggio – Un doppio riconoscimento, davvero speciale, per un’interpretazione che lascia il segno, non solo nel cinema, va dai Giornalisti Cinematografici ai Falcone e Borsellino di Massimo Popolizio e Giuseppe Fiorello, che li interpretano nel film di Fiorella Infascelli Era d’estate.

I due protagonisti del film, presentato in preapertura all’ultima Festa Internazionale del Cinema di Roma e ora prossimo ad un’uscita evento in sala 23 e 24 maggio (in ben 245 copie), lo riceveranno a Taormina il 2 Luglio prossimo: “Riceveranno il Nastro speciale che il Sngci  replica per i suoi 70 anni esattamente com’era  quello che nel 1946 ebbero per la prima volta tra le mani i primi vincitori del premio, personaggi  con i quali i Nastri sono entrati subito nella storia del cinema italiano, a cominciare da Vittorio De Sica e Anna Magnani” spiega a nome del Direttivo la Presidente, Laura Delli Colli, precisando che il Sindacato ha scelto di anticiparne la notizia proprio in considerazione dell’importanza di quest’uscita-evento, che sigla l’anniversario delle stragi di Capaci e Via D’Amelio nella Settimana della legalità.

Per  Fiorello, che interpreta Paolo Borsellino e Popolizio, che è nel film Giovanni Falcone, due ruoli non facili, nei quali i due attori fanno rivivere, in maniera assolutamente inedita, le figure dei due magistrati palermitani, condividendo la scelta di una regia che sfugge, prima di tutto, alla tentazione di una facile lettura retorica.

Il film di Fiorella Infascelli è un racconto intimo del ritiro forzato dei due magistrati quando, nel 1985, con le proprie famiglie, furono trasferiti presso l’isola-bunker dell’Asinara. Un mese di notti insonni, intimità privata e molti pensieri, in attesa di poter continuare a lavorare al maxi processo e in attesa della tragica fine che li colpirà con gli attentati del 1992. Nel cast, con Fiorello e Popolizio, Valeria Solarino, nel ruolo di Francesca Morvillo, e Claudia Potenza nel ruolo di Agnese Borsellino.

Il Sngci precisa che questo riconoscimento ai due interpreti, protagonisti di un film di impegno civile, riguarda anche la particolare rilevanza simbolica della storia narrata, oggi ancora attualmente drammatica. Queste ragioni hanno consentito di assegnare i “Premi speciali dei 70 anni” (che non sono quindi Nastri assegnati sulla base di candidature), malgrado l’uscita del film nelle sale – scelta non a caso nel giorno del 23 maggio, commemorazione della strage di Capaci – scavalchi di poche ore la scadenza dei termini per l’inclusione nella selezione ufficiale per le candidature di quest’anno, che rimane ferma alla giornata di domenica 22 maggio, conclusione del Festival di Cannes.

Pro memoria sulle date dei prossimi Nastri: annuncio ufficiale delle ‘cinquine’ come ogni anno il 31 Maggio a Roma (Museo MAXXI), in una serata di festa dedicata ai primi 70 dei Nastri e del Sindacato.

La consegna dei premi 2016 avverrà, come tradizione, nella serata – organizzata con il sostegno del MiBACT- Direzione Generale per il Cinema e della Regione Siciliana, main sponsor BNL Gruppo BNP Paribas – al Teatro Antico, Taormina, sabato 2 Luglio.

 

 

I Nastri d’Argento sono organizzati dal Sngci con il sostegno del MIbact – DG Cinema, grazie al contributo della Regione Sicilia, a Taormina e con il patrocinio a Roma di Regione Lazio e Lazio Roma Film Commission, main sponsor BNL Gruppo Bnp Paribas . Tra i partner istituzionali di quest’edizione SIAE e Nuovo Imaie, tra i privati che il SNGCI ringrazia per aver confermato la loro amicizia ai Nastri d’Argento, Hamilton, Porsche, Persol e Wella e, per la prima volta, Shiseido.

 

 

Leggi anche