sabato, 20 gennaio 2018

Nastri Doc/2: Bella e perduta Miglior docufilm

Nastri Doc/2: Bella e perduta Miglior docufilm

Roma, 25 febbraio – Il Nastro d’Argento tra i docufilm è andato a Bella e perduta di Pietro Marcello, che ha debuttato allo scorso Torino Film Festival ed è stato portato in sala da Istituto Luce Cinecittà.

Dalle viscere del Vesuvio, Pulcinella, servo sciocco, viene inviato nella Campania dei giorni nostri per esaudire le ultime volontà di Tommaso, un semplice pastore: mettere in salvo un giovane bufalo di nome Sarchiapone (che ha la voce di Elio Germano). Nella Reggia di Carditello, residenza borbonica abbandonata a se stessa nel cuore della terra dei fuochi, delle cui spoglie Tommaso si prendeva cura, Pulcinella trova il bufalotto e lo porta con sé verso nord. I due servi, uomo e animale, intraprendono un lungo viaggio in un’Italia bella e perduta, alla fine del quale non ci sarà quel che speravano di trovare.

Leggi anche