sabato, 16 dicembre 2017

Nastri Doc: premio a Minà

Nastri Doc: premio a Minà

Roma, 25 Gennaio – È per Gianni Minà quest’anno il Nastro d’Argento DOC alla carriera. Il Direttivo Nazionale dei Giornalisti Cinematografici lo annuncia oggi, entusiasta della nomination agli Oscar@ di Fuocoammare, premiato già lo scorso anno dal Sindacato con il Nastro speciale a Rosi.

Gianni Minà, oltre cinquant’anni di militanza nel racconto della grande attualità internazionale, riceverà il Premio insieme ai vincitori di quest’edizione Venerdì 3 Marzo prossimo alla Casa del Cinema dove saranno anche assegnati altri riconoscimenti e menzioni speciali. Minà, che da sempre frequenta da vicino anche il cinema, ha realizzato documentari clamorosi raccontando nei suoi incontri ravvicinati personaggi come Che Guevara, Muhammad Alì, Diego Maradona, ma anche Rigoberta Menchù, Silvia Baraldini, Marcos e soprattutto Fidel Castro protagonista solo pochi mesi fa della sua ultima clamorosa intervista esclusiva, diventata un autentico scoop dopo la sua scomparsa, il 25 Novembre scorso, nel documentario applaudito in Settembre a Toronto, poi in Italia, a Torino. Il Nastro arriva, come il Berlinale Kamera ricevuto da Minà a Berlino nel 2007, per premiare il suo lungo viaggio nella realizzazione di documentari, special cinematografici e racconti storici per immagini, iniziato oltre cinquant’anni  fa ma il Sngci premia, oggi, oltre la sua storia, anche lo scoop de L’ultima intervista di Fidel, una testimonianza che il leader cubano gli concesse nel settembre 2015 e che alla luce dei fatti accaduti da allora sopravvive a Castro come un documento di grande importanza storica.

In questa stagione, che lo ha visto anche premiato al Festival di Toronto lo scorso settembre, proprio per la sua attività giornalistica sempre attenta all’attualità, Minà ha raccolto consensi anche con il lungometraggio Papa Francesco, Cuba e Fidel, trasmesso anche in tv, nel quale sono presenti tutti i protagonisti della controversa storia dell’embargo: Da Barack Obama e Raul Castro all’ex Presidente Jimmy Carter, dal Sostituto Segretario di Stato Vaticano Mons. Becciu, all’ex arcivescovo de La Habana Jaime Ortega, al teologo della Liberazione Frei Betto, fino allo stesso Santo Padre.

E sono 90 i titoli tra i quali saranno annunciati nei prossimi giorni i finalisti , poi i vincitori dei Nastri d’Argento Documentari 2017: film presentati nell’anno solare,  dai grandi Festival o nelle rassegne specializzate (o comunque la cui visibilità sia stata sottolineata da un’uscita sala o dvd o dalla trasmissione su una rete televisiva nazionale). Sono come sempre divisi in tre diverse aree tematiche: produzione dedicata al racconto del reale, documentari sul cinema e spettacolo, ai quali si sono aggiunti ancora una volta i docufilm, dieci documenti nei quali sono determinanti anche i contributi fiction, nel segno di una narrazione che va oltre lo stile del documentario.

“Una selezione ancora più ricca e matura, quest’anno” spiega a nome del Direttivo Laura Delli Colli presidente del Sngci, ricordando che proprio dai Giornalisti Cinematografici Italiani arrivò un anno fa a Rosi il primo premio in assoluto ricevuto da Fuocoammare, annunciato da Berlino prima ancora che la Giuria presieduta da Meryl Streep gli attribuisse L’Orso d’Oro del Festival.

I 90 film selezionati confermano l’attenzione crescente del pubblico e degli autori per il cinema del reale al quale tra l’altro la Casa del Cinema dedicherà anche prima del 3 marzo nuovi appuntamenti a cura di Maurizio di Rienzo.

 

 NASTRI d’ARGENTO DOCUMENTARI

Selezione ufficiale 2017

 

CINEMA DEL REALE (55 titoli)

 

-ASSALTO AL CIELO di Francesco Munzi

-ANNA PIAGGI-UNA VISIONARIA DELLA MODA di Alina Marazzi

-BARBIERI D’ITALIA di Francesco Ranieri Martinotti

-BORSALINO CITY di Enrica Viola

-BIANCONERI: JUVENTUS STORY di Marco e Mauro La Villa

-CASTRO di Paolo Civati

-CIAO AMORE, VADO A COMBATTERE di Simone Manetti

-COLOSSALE SENTIMENTO di Fabrizio Ferraro

-CRAZY FOR FOOTBALL di Volfango De Biasi

-DUE SICILIE di Alessandro Piva

-DUSTUR di Marco Santarelli

-ERO MALERBA di Toni Trupia

-ESSERE ROSSANA ROSSANDA di Mara Chiaretti

FEMMINISMO!  di Paola Columba

-FRANCA: CHAOS AND CREATION di Francesco Carrozzini

-FUNNE–LE RAGAZZE CHE SOGNAVANO IL MARE di Katia Bernardi

-FUKUSHIMA: A NUCLEAR STORY di Matteo Gagliardi

-HAIKU ON A PLUM TREE di Mujah Maraini-Melehi

-IL FIUME HA SEMPRE RAGIONE di Silvio Soldini

-I RICORDI DEL FIUME di Gianluca & Massimiliano De Serio

-INDRO: L’UOMO CHE SCRIVEVA SULL’ACQUA di Samuele Rossi

-I VOLTI DELLA VIA FRANCIGENA di Fabio Dipinto

-IF I ONLY WERE THAT WARRIOR di Valerio Ciriaci

-IL MATRIMONIO di Paola Salerno

– IL SOLENGO di Alessio Rigo de Righi, Matteo Zoppis

-IL SUCCESSORE di Mattia Epifani

-L’ANIMA NERA DI DONALD TRUMP- THE NAZI HUSTLE  di Riccardo Valsecchi

-LA TEORIA SVEDESE DELL’AMORE di Erik Gandini

-L’ATTESA di Roland Sejko

-LA FELICITÀ UMANA di Maurizio Zaccaro

-LA NATURA DELLE COSE di Laura Viezzoli

-LASCIA STARE I SANTI di Gianfranco Pannone

-LE ROMANE di Giovanna Gagliardo

-LE SCANDALOSE di Gianfranco Giagni

-L’ESTATE CHE VERRÀ di Claudia Cipriani

-LIBERAMI di Federica Di Giacomo

-LOVE IS ALL.PIERGIORGIO WELBY, AUTORITRATTO di Francesco Andreotti e Livia Giunti

-L’ULTIMA SPIAGGIA di Davide Del Degan e Thanos Anastopoulos

-L’UOMO CHE NON CAMBIÒ LA STORIA di Enrico Caria

-MAGIC ISLAND di Marco Amenta

-MIO DUCE TI SCRIVO di Massimo Martella

-NESSUNO MI TROVERA’ di Egidio Eronico

-NOME DI BATTAGLIA DONNA di Daniele Segre

-NON VOLTARTI INDIETRO di Francesco Del Grosso

-OUR WAR di Benedetta Argentieri, Bruno Chiaravalloti, Claudio Jampaglia

-PARADISO di Stefano Consiglio

-PORNO E LIBERTÀ di Carmine Amoroso

-REVELSTOKE, UN BACIO NEL VENTO di Nicola Moruzzi

-ROBINÙ di Michele Santoro

-SARO di Enrico Maria Artale

-SEGANTINI – RITORNO ALLA NATURA di Francesco Fei

-SHASHAMANE di Giulia Amati

-SPES CONTRA SPEM LIBERI DENTRO di Ambrogio Crespi

-SPIRA MIRABILIS di Massimo D’Anolfi, Martina Parenti

-TRIOKALA di Leandro Picarella

 

 DOCUFILM     (10 titoli)

-AL DI QUA di Corrado Franco

-CHI MI HA INCONTRATO, NON MI HA VISTO di Bruno Bigoni

-I CORMORANI di Fabio Bobbio

-I TEMPI FELICI VERRANNO PRESTO di Alessandro Comodin

-NAPOLI ’44 di Francesco Patierno

-OMBRE DELLA SERA di Valentina Esposito

-SEE YOU IN TEXAS di Vito Palmieri

-SebastianO di Fabrizio Ferrraro

-THE CHALLENGE di Yuri Ancarani

-VANGELO di Pippo Delbono

 

CINEMA  e SPETTACOLO (25 titoli)

-A PUGNI CHIUSI di Pierpaolo De Sanctis

-ACQUA E ZUCCHERO: CARLO DI PALMA, I COLORI DELLA VITA di Fariborz Kamkari

-BOZZETTO NON TROPPO di Marco Bonfanti

-CINQUE MONDI di Giancarlo Soldi

-CON UGO di Gianfranco Pannone

-COSÌ PARLÒ DE CRESCENZO di Antonio Napoli

-DAVID 60-IERI, OGGI, DOMANI di Giorgio Treves

-DINO RISI FOREVER di Fabrizio Corallo

-ENRICO RAVA, NOTE NECESSARIE di Monica Affatato

-E VENNE L’UOMO–UN DIALOGO CON ERMANNO OLMI di Alessandro Bignami

-GIPO, LO ZINGARO DI BARRIERA di Alessandro Castelletto

-IL FISCHIO DI FAMIGLIA di Michele Russo

-L’ARMA PIÙ FORTE-L’UOMO CHE INVENTO’ CINECITTA’ di Vanni Gandolfo

-LA MASCHERA E IL SORRISO: L’avventura artistica di Mario Carotenuto  di Claretta Carotenuto

-MARCELLO di Mimma Nocelli

-NESSUNO CI PUÒ GIUDICARE di Steve Della Casa

-PERCHÈ SONO UN GENIO! LORENZA MAZZETTI di Steve Della Casa e Francesco Frisari

-PROFESSIONE REMOTTI di Silvio Montanaro

-RITMO SBILENCO–UN FILMINO SU ELIO E LE STORIE TESE di Mattia Colombo

-ROBERTO BOLLE: L’ARTE DELLA DANZA di Francesca Pedroni

RUBANDO BELLEZZA di Fulvio Wetzl, Laura Bagnoli, Danny Biancardi

-SCIUSCIÀ 70 di Mimmo Verdesca

-SUONA ANCORA di Israel Cesare Moscati e Beppe Tufarulo

-THE YOUNG POPE: A TALE OF FILMMAKING di Fabio Mollo

-VINICIO CAPOSSELA -NEL PAESE DEI COPPOLONI di Stefano Obino

 

Il Direttivo Nazionale segnala, oltre la selezione ufficiale:

-L’ULTIMA INTERVISTA DI FIDEL di Gianni Minà, Nastro alla carriera 2017

-ALCIDE DE GASPERI IL MIRACOLO INCOMPIUTO  di Franco Mariotti

-IL PROFUMO DEL TEMPO DELLE FAVOLE di Mauro Caputo

 

Leggi anche