martedì, 17 luglio 2018

Nastri doc: Cristoforetti personaggio dell’anno

Nastri doc: Cristoforetti personaggio dell’anno

Roma, 23 febbraio – Samantha Cristoforetti – astronauta ESA e capitano pilota dell’Aeronautica Militare, protagonista di Futura, la seconda missione di lunga durata dell’ASIè la protagonista dell’anno del ‘Cinema del reale’ – oltreché per la sua grande capacità di comunicazione perfino dallo spazio, per il suo altissimo contributo alla capacità di divulgazione e comunicazione dei valori, non solo scientifici, della sua missione, così ben raccontata nell’esperienza cinematografica del film Astrosamantha – la donna dei record nello spazio di Gianluca Cerasola, raccontato dalla voce di Giancarlo Giannini, che sarà tra l’altro in oltre 150 cinema italiani i prossimi 1 e 2 marzo distribuito da Officine UBU.

Il suo viaggio nelle Scienza  e il complesso training prima e durante la missione, che il film di Gianluca Cerasola mostra da vicino sono una scoperta e una preziosa lezione di vita, ricca di curiosità per ogni spettatore, ma soprattutto per i ragazzi.

Tra i riconoscimenti annunciati in vista della consegna, dopodomani sera giovedì 25 alla Casa del Cinema di Roma, un Premio speciale tra i documentari culturali va a Firenze e gli Uffizi in 3D di Luca Viotto, splendido racconto di uno dei luoghi d’Arte più noti e frequentati al mondo che ha aperto al mondo le porte del Museo fiorentino accrescendo la suggestione delle immagini con il realismo del 3D. Un grande successo anche in sala e un risultato importante –realizzato con il solo apporto di risorse interne- nel link tra film e tecnologia per  il canale dedicato di Sky che sta affrontando con lo stesso stile narrativo alcuni tra i luoghi d’Arte italiani più ammirati nel mondo.

 

Sono stati già annunciati

I due Nastri speciali 2016

Vanno a Fuocoammare di Gianfranco Rosi : “grande cinema, con un effetto di denuncia potente che richiama i Governi del mondo a responsabilità colpevoli e ormai indilazionabili”. E a Ridendo e scherzando, Ritratto di un regista all’italiana di Paola e Silvia Scola, prodotto da Palomar e Surf film in omaggio a Ettore Scola, che sarà festeggiato così anche la sera del 25.

 

I premi dei 70 anni

Per Antonietta De Lillo e Gianfranco Pannone, alla carriera per il loro impegno nel cinema del reale, rispettivamente quest’anno con Oggi insieme, domani anche e L’esercito più piccolo del mondo. Due riconoscimenti anche a Il segreto di Otello di Francesco Ranieri Martinotti, con la produzione di Andrea Sisti, e a Filmstudio mon amour di Toni D’Angelo. Raccontano due luoghi ‘mitici’ non solo per il cinema romano ma per la tradizione e la storia quotidiana del grande cinema italiano.

 

I doc su Pasolini

Premi speciali anche ai film dedicati quest’anno a ricordare Pier Paolo Pasolini. Un Premio va a Pasolini, il corpo e la voce di Maria Pia Ammirati, Arnaldo Colasanti e Paolo Marcellini. Due menzioni speciali a La voce di Pasolini di Matteo Cerami e Mario Sesti e Pasolini maestro corsaro di Emanuela Audisio.

 

Gli attori protagonisti

Due riconoscimenti, rispettivamente per un grande attore come Elio Pandolfi (A qualcuno piacerà, di Caterina Taricano e Claudio de Pasqualis) e Silvana Stefanini oggi tornata dopo molti anni in scena protagonista del docufilm girato da suo figlio Mario Balsamo (Mia madre fa l’attrice). Per Pandolfi in particolare il Premio dei Nastri d’Argento vuol essere anche un omaggio a una lunga, affascinante carriera tra cinema, radio, doppiaggio e naturalmente teatro, mai abbastanza frequentata dal mondo dei premi e molto apprezzata, invece, dal pubblico. In un singolare dialogo madre-figlio, diretta da Mario Balsamo, un’attrice tornata  sul set dopo molti anni di assenza dal cinema.

 

 

Leggi anche