sabato, 19 settembre 2020

Maria by Callas, il film

Maria by Callas, il film

Roma, 1 ottobre – Maria by Callas in un film sincero e affascinate come l’autobiografia di un mito, raccontata con le sue stesse parole e con un taglio intimo, fuori dai tanti cliché: è il  ritratto tenero che le ha dedicato Tom Volf, giovane regista francese nel film, che avrà un’uscita evento con Lucky Red,  con materiali inediti straordinari, dai super8 ai filmati dietro le quinte, ma anche lettere scritte al marito, Giovanni Battista Meneghini, alla maestra di canto Elvira de Hidalgo, e l’unica indirizzata al grande amore, Aristotele Onassis. E poi foto, documenti privati, interviste dimenticate, le immagini del set di Medea e dell’amicizia con Pier Paolo Pasolini. Un materiale utilizzato anche per una grande mostra organizzata a Parigi a 40 anni dalla sua morte e per tre libri tra cui “Maria Callas, mémoires, lettres et écrits”.

La colonna sonora è stata realizzata mettendo insieme registrazioni rare e inedite ottenute da nastri rimasterizzati messi a disposizione anche dai fan club”. “Ho fatto ricerche ovunque” ha raccontato il regista “ tra l’altro grazie alla collaborazione di parenti e persone vicine a Maria Callas, tra cui Nadia Stancioff, sua amica intima a cui aveva detto: “Se dovessi morire prima di te, voglio che tu faccia sapere alla gente chi ero davvero”. Ho faticato molto per reperire le registrazioni originali di concerti che tutti pensavano fossero andati perduti. Così Maria rivive”.
 

 

 

Leggi anche