sabato, 26 settembre 2020

La Sicilia per il documentario

La Sicilia per il documentario

Palermo, 25 febbraio – “A nome mio e di tutti i siciliani un grazie a  Gianfranco Rosi – regista di grande capacità e talento – per avere realizzato un’opera coraggiosa, intensamente poetica e politica, che contribuisce con il linguaggio immediato e diretto della comunicazione audiovisiva a focalizzare l’attenzione su  un’emergenza sociale che vede Lampedusa e la Sicilia tutta in prima linea”.

Queste le parole che Anthony E. Barbagallo, Assessore al Turismo Sport e Spettacolo della Regione Siciliana, ha dedicato al regista Gianfranco Rosi in occasione del conferimento del “Nastro d’Argento Speciale” del Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani per il film documentario “Fuocoammare”, già vincitore dell’Orso d’Oro al Festival di Berlino: due riconoscimenti che meritano una sottolineatura: l’Orso per la particolare attenzione internazionale che da sempre Berlino riserva all’impegno e che esprime quest’anno per un’opera che parla molto anche della Sicilia, il Nastro perché, ancora una volta, segnala un’opera significativa per il ’cinema del reale’ confermando –nell’universalità di un tema di forte attualità- la sua sensibilità per gli autori del cinema siciliano.

“Il film  di Rosi – continua l’Assessore Barbagallo – è motivo di  orgoglio per una Regione che da anni ha attivato politiche di sostegno verso il cinema d’autore e il documentario. Attraverso la Sicilia Film Commission e l’Ufficio Speciale per il Cinema, la Sicilia ha investito tanto sul piano della formazione quanto della valorizzazione delle produzioni locali. Non a caso proprio a Palermo  è stato creato l’unico corso triennale di cinema documentario attivato in Italia dal Centro Sperimentale di Cinematografia, interamente sostenuto dalla Regione attraverso il programma “Sensi Contemporanei” e da tre anni, grazie alla collaborazione con l’associazione Doc/it, è in Sicilia che si svolgono gli “Italian Doc Screenings”. La Regione – sottolinea l’Assessore Barbagallo – punta molto allo sviluppo del settore anche grazie a numerosi bandi orientati specificamente al cofinanziamento di documentari.

Inoltre siamo lieti di anticipare che il regista Gianfranco Rosi sarà invitato e il suo film aprirà ad agosto come evento speciale la rassegna “Vento del Nord”, il Festival del Cinema di Lampedusa (il più meridionale d’Europa) che la Regione Siciliana sostiene da anni attraverso la Film Commission”.

“In questo momento fa piacere anche ricordare che la Sicilia Film Commission insieme a Doc.it – dichiara Alessandro Rais, direttore dell’Ufficio Speciale per il Cinema e l’Audiovisivo / Sicilia Film Commission – già nel 2008 ha conferito a Gianfranco Rosi, nel corso del Festival di Venezia, il Premio “Doc.it/SiciliaFilmCommission” per l’apprezzato lungometraggio “Below Sea Level”. Questo è avvenuto ben prima del Leone d’Oro vinto da Rosi nel 2013. La proiezione di “Below Sea Level”, alla presenza dello stesso Rosi e di Vittorio De Seta avrebbe poi inaugurato, a dicembre dello stesso anno, a Palermo, gli spazi della Scuola di Cinema Documentario – Sede Sicilia del Centro Sperimentale di Cinematografia,  e la prima sala cinematografica pubblica siciliana, cinema che qualche anno più tardi sarebbe stato intitolato allo stesso De Seta”.

 

 

Leggi anche