sabato, 26 settembre 2020

La Medusa del futuro

La Medusa del futuro

Roma, 17 dicembre (r. cin.) – Sono 19 i titoli che compongono il nuovo listino 2016 di Medusa, che quest’anno è arrivata all’importante traguardo dei 20 anni di attività, festeggiando, nel segno dei grandi numeri, con un incasso complessivo di 1 miliardo e 580 milioni. Come fa sapere ai giornalisti l’amministratore delegato Giampaolo Letta, al fianco del presidente Carlo Rossella, in quest’arco di tempo Medusa ha prodotto e distribuito 711 titoli, di cui 313 italiani.

E l’investimento nel nostro cinema prosegue, come mostrano le uscite dei prossimi mesi, che puntano sulle commedie: a fare da apripista c’è Checco Zalone con Quo vado?, al quale si aggiungono The Pills: sempre meglio che lavorare, che lancia sul grande schermo il trio nato su Youtube,Tiramisù, che vede per la prima volta l’attore Fabio De Luigi dietro la macchina da presa, Perfetti sconosciuti di Paolo Genovese, Forever Young di Fausto Brizzi e On Air – Storia di un successo di Davide Simon Mazzoli. E ancora, vedremo Indivisibili di Edoardo De Angelis, Quel bravo ragazzo di Enrico Lando, Tonno spiaggiato di Frank Matano e Matteo Martinez, L’amico di scorta di Gennaro Nunziante e i lavori di Maccio Capatonda, Edoardo Ferrario, Aldo, Giovanni e Giacomo e Ficarra&Picone.

Sul fronte straniero, in sala andranno le commedie Un momento di follia di Jean-Francois Richet e All Roads Lead to Rome di Ella Lemhagen, anche interpretata da Raoul Bova, gli action Now You See Me 2 – I maghi del crimine di Jon M. Chu e Deepwater Horizon di Peter Berg e l’atteso fantasy family Il gigante gentile di Steven Spielberg ispirato al libro di Roald Dahl “Big Friendly Giant”.

In omaggio ai 20 anni di Medusa, la Casa del Cinema ospita una rassegna dal 26 dicembre al 6 gennaio, con le pellicole più amate dal pubblico, da Il corvo di Alex Proyas a Italiano medio di Maccio Capatonda.

Leggi anche