sabato, 21 settembre 2019

Juliette Binoche presidente di giuria a Berlino

Juliette Binoche presidente di giuria a Berlino

Roma, 11 dicembre -Juliette Binoche sarà presidente della giuria internazionale al 69 ° Festival Internazionale del Cinema di Berlino.

“Sono molto contenta che Juliette sia presidente della giuria internazionale del 2019. Il festival condivide un forte legame con lei e sono molto felice che tornerà al festival in questa distinta posizione “, afferma Dieter Kosslick, direttore della Berlinale.

“Grazie per questo immenso onore e invito per la tua ultima Berlinale, caro Dieter, significa il mondo per me! Non vedo l’ora di questo appuntamento speciale con l’intera giuria e abbraccerò il mio compito con gioia e cura “, dice Juliette Binoche.

Juliette Binoche è una delle attrici più famose nel mondo. Ha conquistato il pubblico e la critica in oltre 70 film e ha ottenuto numerosi premi e nomination compreso l’Oscar per Il paziente inglese (1997). È stata la prima attrice europea a ricevere riconoscimenti ai festival di Berlino, Venezia e Cannes.

Dopo il suo esordio cinematografico nel 1983 in Liberty Belle di Pascal Kané, ha rivelato il suo talento in Je vous salue di Jean-Luc Godard, Marie (Hail Mary, 1984).

La fama internazionale arriva con L’insostenibile leggerezza dell’essere (1988) di Philip Kaufman, l’adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Kundera. Da allora Juliette Binoche ha lavorato sia negli Stati Uniti che nelle produzioni europee.

Ha ricevuto la Coppa Volpi a Venezia nel 1993 per il suo ruolo in Tre colori: blu di Krzysztof Kieślowski, nonché un César Award. Nello stesso anno, è stata premiata con la Berlinale Camera al Festival Internazionale del Cinema di Berlino. Ha vinto un Orso d’argento alla Berlinale, un BAFTA e un Oscar nel 1997 per il ruolo dell’infermiera franco-canadese Hana in Il paziente inglese di Anthony Minghella.

Fra gli altri regista con cui ha lavorato: Juliette: Leos Carax, Lasse Hallström (a fianco di Johnny Depp in Chocolat), Abbas Kiarostami (Shirin e Copia conforme), Bruno Dumont e Isabel Coixet. Gli ultimi suoi film sono High Life (2018) di Claire Denis con Robert Pattinson e Il gioco delle coppie di Olivier Assayas, in sala dal 3 gennaio.

Leggi anche