sabato, 16 novembre 2019

ITFF: Vincitore assoluto l’italiano “Be Kind”

ITFF: Vincitore assoluto l’italiano “Be Kind”

Civitavecchia, 1 novembre – Ben 3600 opere tra film, cortometraggi e documentari provenienti da 110 nazioni si sono contese i premi finali dell’International Tour Film Festival che nella sua edizione itinerante ha attraversato varie località del litorale
laziale – Santa Marinella, Allumiere, Tolfa, Cerveteri e Santa Severa – per concludersi a Civitavecchia dove è avvenuta la premiazione. Vincitore assoluto “Be Kind” di Sabrina Paravicini e Nino Monteleone votato all’unanimità dalla giuria presieduta da
Romano Milani e composta da Oriana Maerini, Antonio Flamini e Davide Manca che ha così motivato la propria decisione: “Trasformare una tragedia in una grande avventura: una scelta che ha dato ad una famiglia la capacità di non temere il male ed è al tempo stesso un incoraggiamento per tutti coloro che soffrono, direttamente e indirettamente.

Il caso narrato è anche un richiamo a prendere coscienza e a guardare “con gentilezza” un universo a molti sconosciuto, da tanti ignorato, da troppi trascurato. Coloro che la società contemporanea classifica diversi. Diversi – desideriamo aggiungere noi – non solo per cause patologiche ma anche sociali, culturali, religiose, razziali, etniche, sessuali, politiche. Un solenne invito appello alla comprensione e alla solidarietà”. “Be Kind” è un film autoprodotto, realizzato realmente “in famiglia” e nato dal desiderio di Sabrina Paravicini di fare un regalo al proprio figlio Nino affetto da Asperger, una forma lieve di autismo. Nel corso dei mesi di lavorazione si è però trasformato in un vero e proprio film uscito in sala che racconta il viaggio da piccolo regista di una persona “diversa” all'interno della “diversità”. Ideato, fondato e organizzato da Piero Pacchiarotti, Presidente della Civita Film
Commission che promuove l’immagine di Civitavecchia attraverso i mezzi audiovisivi incentivando lo sviluppo dell’industria cinematografica, l’International Tourist Film Festival ha festeggiato l’ottava edizione con un raddoppio delle partecipazioni rispetto al 2018. Un successo confermato dalla presenza di molti degli autori vincitori nelle varie sezioni dell’ITFF provenienti da Russia, Spagna, Croazia, Singapore e dei premiati Daniela Poggi e Andrea Roncato tra gli interpreti del film di Pupi Avati “Il signor Diavolo” che ha aperto l’ITFF, da presentazioni di libri e interventi nelle scuole per ricordare alcuni dei nostri grandi registi ma anche Leonardo da Vinci di cui, come si sa, ricorrono i 500 anni dalla morte e una mostra delle storiche fotografiche di cinema scattate da Francesco Alessi negli anni d’oro di Cinecittà.

Oltre al premio assoluto della Giuria critica vari riconoscimenti sono stati assegnato nelle varie sezioni: Migliore fiction “Маmа” di Vasiliy Kiselev (Russia); Miglior documentario “La fiaba perduta” di Cristian Natoli e Giulio Gattuso (Italia); Migliore
animazione “The goodqueue” di Roger Giménez (Spagna), Miglior video di promozione turistica “RabskaFjera – MedievalSummer Festival” di Sanjin Badurina (Croazia): Miglior lungometraggio italiano “Segretarie – Una vita per il cinema” di Raffaele Rago e Daniela Masciale. Una Menzione speciale è andata a “Switch” di Andrea Vella e Martina Vacca del Laboratorio Cinematografico di Santa Marinella. La serata conclusiva, come tutte le proiezioni e manifestazioni dell’ITFF, si è svolta alla Cittadella della musica di Civitavecchia presente anche il Sindaco Ernesto Tedesco che ha consegnato il massimo riconoscimento della manifestazione a
Sabrina Paravicini e Nino Monteleone per il loro “Be Kind”.

Leggi anche