martedì, 4 ottobre 2022

In vista degli Oscar, Doppio trionfo di Nomandland ai Dga Awards e ai Bafta

In vista degli Oscar, Doppio trionfo di Nomandland ai Dga Awards e ai Bafta

Roma, 12 aprile – (Red. Cin) Prosegue il percorso trionfale del Leone d’oro a Nomadland di Chloé Zhao, che nel weekend ha doppiamente trionfato nei premi di stagione: Ai Dga Awards, i premi assegnati dal sindacato dei registi Usa, ha conquistato il premio per la regia, mentre ai Bafta, il principale riconoscimento cinematografico britannico ha conquistato i premi come miglior film, regia, attrice protagonista (Frances McDormand)  e fotografia Joshua James Richards. Vittoria indicative in vista degli Oscar, che si consegneranno il 25 aprile, dove Nomandland è candidato a sei statuette, ed ha come principlae avversario Mank di David Fincher, nominato per 10 Academy Awards. La regista, ai Bafta nel discorso di ringraziamento in streaming, ha dedicato il premio alla comunità nomade, che così generosamente ci ha accolto nelle loro vite”.
Tra gli altri riconoscimenti dei British Academy of Film and Television Arts, quello come miglior attore protagonista a Anthony Hopkins per The father (vincitore anche per la migliore sceneggiatura non originale). Emerald Fennell vince due riconoscimenti per la sceneggiatura originale e come miglior film britannico con il suo debutto alla regia, Una donna promettente, mentre come film non in lingua inglese il Bafta va a Another round di Thomas Vinterberg. Miglior attore non protagonista è Daniel Kaluuya (che ha conquistato per la sua performance i principali premi di stagione) per Judas and the black Messiah mentre miglior attrice non protagonista è l’icona del cinema sudcoreano Yuh Jung-Youn con Minari.

Tutti i vincitori dei Bafta 2021:
Miglior film
Nomadland

Miglior film britannico
Una donna promettente

Miglior film non in lingua inglese
Another Round

Miglior debutto britannico
Remi Weekes – His House

Miglior documentario
Il mio amico in fondo al mare

Miglior film d’animazione
Soul

Miglior regia
Chloé Zhao – Nomadland

Miglior sceneggiatura originale
Emerald Fennell – Una donna promettente
Miglior adattamento
Christopher Hampton, Florian Zeller – The Father

Miglior attore
Anthony Hopkins – The Father

Miglior attrice
Frances McDormand – Nomadland

Miglior attore non protagonista
Daniel Kaluuya – Judas and the Black Messiah

Miglior attrice non protagonista
Yuh Jung-Youn – Minari

Miglior casting
Lucy Pardee – Rocks

Miglior colonna sonora
Jon Batiste, Trent Reznor, Atticus Ross – Soul

Miglior fotografia
Joshua James Richards – Nomadland

Miglior montaggio
Mikkel E.G. Nielsen – Sound of Metal

Miglior scenografia
Donald Graham Burt, Jan Pascale – Mank

Migliori costumi
Ann Roth – Ma Rainey’s Black Bottom

Miglior trucco e acconciature
Matiki Anoff, Larry M. Cherry, Sergio Lopez-Rivera, Mia Neal – Ma Rainey’s Black Bottom

Miglior suono
Jaime Baksht, Nicolas Becker, Phillip Bladh, Carlos Cortés, Michelle Couttolenc – Sound of Metal

Migliori effetti speciali
Scott Fisher, Andrew Jackson, Andrew Lockley – Tenet

Premio EE Rising Star (votato dal pubblico)
Rocks

Miglior cortometraggio britannico d’animazione
The Owl and the Pussycat

Miglior cortometraggio britannico
The Present

Leggi anche