domenica, 27 settembre 2020

Berlinale/1: Pattinson? #MeToo, la diga si è rotta

Berlinale/1: Pattinson? #MeToo, la diga si è rotta

Berlino,16 (ldc) “Basta soffrire in silenzio e subire le molestie, la diga si è rotta e le persone hanno finalmente trovato il coraggio di parlare”: è a sorpresa Robert Pattinson, proprio l’idolo delle ragazzine di tutto il mondo, in Twilight, a lanciare la campagna #MeToo anche al Festival di Berlino e le sue esternazioni fanno più notizia inevitabilmente del film in concorso del quale è protagonista, Damsel, commedia western che interpreta con Mia Wasikowska. Nel film è Samuel Alabaster, ruvido ma affascinante ‘bello’ (con tanto di dente d’oro nel look imprevedibile disegnato per lui) in viaggio alla ricerca della ragazza che ha deciso di impalmare e di cui porta la foto in un medaglione appeso al collo. Oltre all’anello di fidanzamento, ha con sé la chitarra per suonare una canzone composta per l’amata e si porta dietro un improbabile pony regalo di nozze e il pastore che dovrà sposarli. Autori del film i fratelli Nathan e David Zellner, anche nel film nei ruoli del pastore e in quello del cognato di Penelope. I Zellner si dichiarano appassionati di western fin da ragazzini e con questo film low budget hanno coronato un vecchio sogno, partito prima di Berlino, dal Sundance.

Leggi anche