venerdì, 18 agosto 2017

Il cinema italiano a Locarno70

Il cinema italiano a Locarno70

Roma, 12 giugno – Locarno70 rinnova il suo legame con il cinema italiano che al Festival sarà presente in tutte le sue forme. Dalla Piazza Grande con il nuovo film di Francesca Comencini al

Concorso Cineasti del presente con l’esordio di Andrea Magnani, dal Prefestival con un’opera di Marco Tullio Giordana al Fuori Concorso con il corto di Daniele Gaglianone.

Domenica 6 agosto Piazza Grande sarà il teatro di Amori che non sanno stare al mondo, di Francesca Comencini.

Sempre Piazza Grande, il 31 luglio, in Prefestival, riaccoglierà un amico del Locarno Festival – Pardo d’oro nel 1980 – Marco Tullio Giordana, con il suo nuovo film per la TV Due soldati. L’autore sarà protagonista della piazza con l’attento occhio sulla vita del suo paese: un piccolo centro vicino a Napoli spaccato in due, tra delinquenza e il desiderio di una vita normale.

Altro film, altro cinema italiano, altro ritorno. Locarno70 sarà di nuovo palcoscenico anche per Daniele Gaglianone, già protagonista della 61esima edizione con Rata nece biti! (David di Donatello come miglior documentario, 2008) e della 63esima con Pietro (2010). Quest’anno il regista e documentarista sarà a Locarno con un cortometraggio fuori concorso. Granma, co-regia con Alfie Nze, è una storia di migranti, drammatica realtà internazionale, che qui i due registi raccontano con uno sguardo e un viaggio locale, nel cuore della Nigeria.

Tornando al Concorso, la sezione Cineasti del presente ospiterà Easy, opera prima di Andrea Magnani, alle prese con il lungometraggio dopo apprezzati documentari e cortometraggi. Il film racconta la storia di Easy (Isidoro), un ex pilota costretto al divano di casa da obesità e relativa depressione, che ritroverà il volante grazie all’affermato fratello per un trasporto “eccezionale”: portare una bara dall’Italia a un piccolo villaggio nei Carpazi, in Ucraina.

La 70esima edizione del Locarno Festival si terrà dal 2 al 12 agosto 2017.

 

Leggi anche