sabato, 26 settembre 2020

La nuova stagione di Rai Cinema, tra Dogman e Hammamet di Amelio

La nuova stagione di Rai Cinema, tra Dogman e Hammamet di Amelio

Roma, 11 aprile (l.d.c) – Hammamet di Gianni Amelio, ovviamente sull’ultima stagione , tunisina, del leader socialista Bettino Craxi è l’ultimo che arriverà sugli schermi, Dogman di Matteo Garrone, potente fin dalle prime immagini e ispirato dalla vicenda di cronaca del ‘canaro’, intanto, sono sicuramente tra i primi film che Rai Cinema ha annunciato per la prossima stagione produttiva. Il ventaglio di proposte comprende film d’autore ma anche grande spettacolo, titoli italiani e internazionali con la conferma di film molto attesi, appena girati o in fase di post produzione, con qualche sorpresa che ha subito incuriosito la stampa convocata da Paolo Del Brocco, Ad di Rai Cinema, che ha svelato, tanto per cominciare , con una foto a tutto schermo, tra un trailer e l’altro, il protagonista del film che Marco Bellocchio con Il traditore si prepara a girare su Tommaso Buscetta: Pier Francesco Favino. Una conferenza stampa ricca di notizie e di dati, tra bilanci e novità anche per 01 Distribution è stata l’occasione per illustrare con orgoglio anche i risultati dell’ultima stagione, siglata da ben 19 David di Donatello appena portati a casa aspettando, a breve, anche i Nastri d’Argento.

 

“Abbiamo intercettato una stanchezza del pubblico nei confronti di un certo cinema italiano”, ha dichiarato Del Brocco. Convinto per questo a sostenere la nuova linea di produzione “con una politica innovativa e decisamente creativa, verso una contaminazione dei generi che sarà il futuro del cinema italiano. Abbiamo ormai spinto in alto l’asticella della qualità, cercando un equilibrio fra pellicole per il grande pubblico, lancio di giovani autori, coproduzioni e acquisizioni internazionali, senza dimenticare i nostri compiti istituzionali verso il cinema d’autore”. Tra molte novità ‘in canna’, i numeri: nell’anno del suo ventennale Rai Cinema sfodera investimenti produttivi -nell’ultimo triennio- per 210 milioni di euro (solo 7 anni fa erano 35), con 200 film e 130 documentari coprodotti o finanziati. Fra i prossimi obiettivi uno sguardo attento ad un pubblico più familiare, che “permetta al cinema italiano di tornare alle quote di mercato che merita”, dice Del Brocco con grande soddisfazione per il risultato di alcuni titoli recenti, come Nico, 1988 vincitore della sezione Orizzonti di Venezia e di 4 David, Ammore e malavita, A ciambra, La terra dell’abbastanza, molto amato dalla critica internazionale a Berlino, Metti la nonna in freezer, ma anche il ritorno italiano di Gabriele Muccino, A casa tutti bene, arrivato a oltre 9 milioni di incasso.  Ottimo anche il suo bilancio internazionale con Wonder secondo miglior incasso delle scorse feste natalizie e The Post di Spielberg, ottimo risultato con quasi 6 milioni e mezzo di euro al botteghino; due titoli che hanno contribuito a un inizio anno importante per 01 Distribution, in testa agli incassi di inizio 2018 con una quota del 16%. 

 

Tra i titoli e le anticipazioni nelle immagini non a caso lanciate alla vigilia dell’annuncio dei film scelti da Cannes la notizia di un importante accordo con Amazon, che distribuirà il listino 01 attraverso la piattaforma Prime Video, ma è il futuro a riservare molti film che meritano attenzione. Partendo dalla selezione di “Cinema del reale”, con documentari a vocazione internazionale come La risata tra le lacrime di Aleksandr Sokurov, The Man Who Stole Banksy di Marco Proserpio, Guerra e pace di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti, La strada dei Samouni di Stefano Savona e Womanity di Barbara Cupisti. Attenzione crescente per le coproduzioni europee, spesso a sostegno di grandi autori internazionali. Qualche titolo? Todos lo saben di Asghar Farhadi, film d’apertura di Cannes 2018, con Penelope Cruz e Javier Bardem, è coprodotto da Rai Cinema e Lucky Red, che lo distribuirà poi in Italia; Il peccato di Andrei Konchalovsky, sulla figura di Michelangelo; Les estivants di Valeria Bruni Tedeschi,; Opera senza autore di Florian Henckel von Donnersmarck, ritorno all’affresco storico per l’autore de Le vite degli altri; oltre a The Book of Vision, diretto da Carlo Hinterman e prodotto da Terrence Malick.  Fra le acquisizioni internazionali di 01 Distribution Robin Hood di Otto Bathurst, prodotto da Leonardo Di Caprio, Remi, versione spettacolare e patinata di un classico per bambini, The House with a Clock in its Walls di Eli Roth, con Cate Blanchett e Jack Black, ma soprattutto l’attesissimo action thriller Soldado, sequel di Sicario diretto da Stefano Sollima. Tra i titoli in progress sono stati solo annunciati nuovi progetti di Gabriele Mainetti, Susanna Nicchiarelli, Gabriele Salvatores, i fratelli D’Innocenzo, Maurizio Zaccaro, che ha scelto Sergio Castellitto per interpretare il dottor Pietro Bartolo, ormai popolarissimo medico di Lampedusa, nel film tratto dal suo best seller, Lacrime di sale. Le prime immagini viste sono intanto di alcuni titoli italiani previsti per i prossimi mesi:con  Dogman di Matteo Garrone, racconto di criminalità nella periferia marginale romana solo vagamente ispirato, però, ai delitti del Canaro. Poi il ritorno di Paolo Virzì con Notti magiche, il nuovo film di Valerio Mieli, Ricordi?, a nove anni da Dieci inverni, e ancora Ride, esordio alla regia di Valerio Mastandrea, Lazzaro Felice di Alice Rohrwacher, il coraggioso affresco in lingua protolatina Il primo re di Matteo Rovere, Euphoria di Valeria Golino, Capri-batterie di Mario Martone.

E anche Jonas Carpignano è al lavoro sul nuovo progetto, sempre ambientato nella piana di Gioia Tauro e intitolato A Chiara. Tornando ai documentari meritano una citazione in più The man who stole Bansky con la voce narrante di Iggy Pop perché è l’unico doc italiano che sarà in concorso al Tribeca), e Womanity di Barbara Cupisti, che racconta le storie di resilienza di quattro donne che vivono in India, Egitto e Usa.

FICTION

A CHIARA
regia: Jonas Carpignano
prodotto da: Stayblack’s Jon Coplon, Paolo Carpignano e Ryan Zacarias con Rai Cinema
Chiara Guerrasio, secondogenita ma prima nel cuore di suo padre, è una ragazzina sveglia e, al contrario delle sue sorelle, ha un carattere forte e deciso. Quando suo padre lascia Gioia Tauro per un lungo viaggio di lavoro, gli equilibri all’interno della famiglia cambiano e Chiara è costretta a vedere la sua città e la sua famiglia con occhi diversi.

THE BOOK OF VISION (Il libro delle visioni)
regia: Carlo S. Hintermann – produttore esecutivo: Terrence Malick
cast: Charles Dance, Lotte Verbeek, Sverrir Gudnason, Filippo Nigro, Isolda Dychauk
prodotto da: Citrullo International, Entre Chien et Loup, Luminous Arts con Rai Cinema
Eva, una promettente giovane medico olandese, apparentemente senza alcuna ragione, abbandona la sua brillante carriera per un dottorato in Storia della Medicina in un remoto campus universitario. Qui insieme al suo tutor Henry si immerge nello studio de Il Libro delle Visioni, uno scritto di Joahn Anmuth, medico prussiano del XVIII secolo. Il Libro delle Visioni non è un vero e proprio diario scientifico, ma piuttosto contiene le speranze, le paure e i sogni di più di 1800 pazienti. I misteri che popolano il libro si intrecciano con quelli della storia di Eva, che si trova ad affrontare la scelta più importante della sua vita.

CAPRI-BATTERIE
regia: Mario Martone
cast: Marianna Fontana, Reinout Scholten van Aschat, Antonio Folletto, Jenna Thiam
prodotto da: Indigo Film con Rai Cinema in coproduzione con Pathé
Nel golfo contemplato da Leopardi nell’ultima scena de Il giovane favoloso nasce il nuovo film di Mario Martone. Natura e progresso, i temi della Ginestra così vivi nel nostro presente, tornano ottant’anni dopo nello slancio utopistico di giovani che il destino concentra nell’isola omerica di Capri. Siamo nel 1914, l’Italia sta per entrare in guerra. Una comune di nordeuropei ha trovato su quest’isola il luogo ideale per la propria ricerca nella vita e nell’arte. Ma l’isola ha una sua propria e forte identità, che si incarna in una ragazza, una capraia il cui nome è Lucia. Il film narra l’incontro tra Lucia, la comune guidata da Seybu e il giovane medico del paese. E narra di un’isola unica al mondo, la montagna dolomitica precipitata nelle acque del Mediterraneo che all’inizio del Novecento ha attratto come un magnete chiunque fosse spinto da ideali di libertà e di progresso, come i russi che Maksim Gorky, esule a Capri, preparava alla rivoluzione.

DOGMAN
regia: Matteo Garrone
cast: Marcello Fonte, Edoardo Pesce
prodotto da: Archimede, Le Pacte con Rai Cinema
In una periferia sospesa tra metropoli e natura selvaggia, dove l’unica legge sembra essere quella del più forte, Marcello è un uomo piccolo e mite che divide le sue giornate tra il lavoro nel suo modesto salone di toelettatura per cani, “Dogman”, l’amore per la figlia Sofia, e un ambiguo rapporto di sudditanza con Simoncino, un ex pugile che terrorizza l’intero quartiere. Dopo l’ennesima sopraffazione, deciso a riaffermare la propria dignità, Marcello immaginerà una vendetta dall’esito inaspettato.
Dogman è un film che si ispira liberamente ad un fatto di cronaca nera successo trent’anni fa ma che non vuole in nessun modo ricostruire i fatti come si dice che siano avvenuti.

LES ESTIVANTS
regia: Valeria Bruni Tedeschi
cast: Valeria Bruni Tedeschi, Pierre Arditi, Valeria Golino, Noémie Lvovsky, Yolande Moreau, Laurent Stocker, Marisa Borini, Bruno Raffaelli, con la partecipazione di Riccardo Scamarcio, Vincent Perez, Stefano Cassetti, Xavier Beauvois
prodotto da: Ad Vitam e Ex Nihilo in coproduzione con Bibi Film e con Rai Cinema
Una grande villa in Costa Azzurra. Un posto che sembra fuori dal tempo e protetto dal mondo. Anna arriva con sua figlia per alcuni giorni di vacanza. Immersa tra i suoi familiari, amici e dipendenti, deve gestire la fine della sua relazione e la scrittura del suo prossimo film.

EUPHORIA
regia: Valeria Golino
cast: Riccardo Scamarcio, Valerio Mastandrea, Isabella Ferrari, Valentina Cervi e con Jasmine Trinca
prodotto da: Ht Film e Indigo Film con Rai Cinema
Matteo è un giovane imprenditore di successo, spregiudicato, affascinante e dinamico. Suo fratello Ettore vive ancora nella piccola cittadina di provincia dove entrambi sono nati e dove insegna alle scuole medie. È un uomo cauto, integro, che per non sbagliare si è sempre tenuto un passo indietro, nell’ombra. Sono due persone all’apparenza lontanissime. La vita però li obbliga a riavvicinarsi e una situazione difficile diventa per i due fratelli l’occasione per conoscersi e scoprirsi sorprendentemente uniti, in un vortice di fragilità e tenerezza, paura ed euforia.

EX VEDOVE
regia: Fabio e Damiano D’Innocenzo
prodotto da: Pepito Produzioni con Rai Cinema
Un racconto in costume duro e spiazzante che lavora su un genere cinematografico prettamente maschile declinando però al femminile il suo punto di vista. La storia mette in scena l’universalità del rapporto tra uomo e donna e la contrapposizione che ingabbia entrambi i sessi a meccanismi sociali limitanti eppure inestirpabili. Temi archetipici come il potere dell’amore e l’amore per il potere sono le coordinate principali di un’opera seconda che si distacca immediatamente dalla precedente, verso un linguaggio ancora più diretto ed esistenziale.

FREAKS OUT
regia: Gabriele Mainetti
sceneggiatura: Nicola Guaglianone e Gabriele Mainetti
cast: Aurora Giovinazzo, Claudio Santamaria, Pietro Castellitto, Giancarlo Martini con la partecipazione di Giorgio Tirabassi, Max Mazzotta
prodotto: per l’Italia da Lucky Red e Goon Films con Rai Cinema e per il Belgio da Gapfinders
Matilde, Cencio, Fulvio e Mario sono come fratelli quando il dramma della seconda guerra mondiale travolge Roma. Siamo nel ‘43, nel pieno del conflitto, e la città eterna ospita il circo in cui lavorano. Israel, il proprietario e loro padre putativo, scompare nel tentativo di aprire una via di fuga per tutti loro oltre oceano. I quattro protagonisti sono allo sbando. Senza qualcuno che li assista ma, soprattutto, senza il circo, hanno smarrito la loro collocazione sociale e si sentono solo dei fenomeni da baraccone, “a piede libero” in una città in guerra.

IL GRANDE SPIRITO
regia: Sergio Rubini
cast: Rocco Papaleo, Sergio Rubini, Ivana Lotito, Bianca Guaccero
prodotto da: Fandango con Rai Cinema
Un piccolo malavitoso locale (Sergio Rubini), bistrattato dal socio che gli ruba anche la donna, fa il colpo di testa e scappa da solo con la refurtiva di una rapina trovando rifugio su un terrazzo. Qui incontra un uomo (Rocco Papaleo), che si crede un pellerossa, si fa chiamare Cervo Nero e dice di essere stato avvertito del suo arrivo dal Grande Spirito.

LACRIME DI SALE
regia: Maurizio Zaccaro
soggetto: Pietro Bartolo, Diego De Silva, Maurizio Zaccaro e Monica Zapelli
tratto dal libro Lacrime di sale di Pietro Bartolo e Lidia Tilotta – Edito da Mondadori
cast: Sergio Castellitto
prodotto da: Stemal Entertainment, Ipotesi Cinema con Rai Cinema
La storia di Pietro Bartolo, il medico di Lampedusa, un uomo che ha deciso di vivere in prima persona quella che è stata definita la più grande emergenza umanitaria del nostro tempo. La storia di un eroe sconosciuto e di una bambina scappata dalla Siria in fiamme che cerca la sua mamma. Uno straordinario monito contro l’indifferenza di chi non vuole vedere.

LAZZARO FELICE
regia: Alice Rohrwacher
cast: Adriano Tardiolo, Luca Cikovani, Agnese Graziani, Alba Rohrwacher, Sergi Lopez, Tommaso Ragno, Natalino Balasso e con la partecipazione di Nicoletta Braschi
prodotto da: tempesta / Carlo Cresto-Dina con Rai Cinema in coproduzione con Pola Pandora Filmproduktions, Ad Vitam Production, Amka Films Productions
Lazzaro il santo che tutti credono idiota, per amicizia diventa cavaliere, rapitore e ladro di banche. Vive mille avventure, ma rimane sempre lo stesso, mentre il mondo intorno cambia e lo travolge.

MARTIN EDEN
regia: Pietro Marcello
cast: Luca Marinelli
prodotto da: Avventurosa Film e IBC Movie con Rai Cinema, Match Factory Productions, Shellac Sud La figura di Martin Eden è un archetipo che qui viene reso e trasposto attraverso il congegno della fiaba. Una libera trasposizione dal romanzo di Jack London ambientato in una città portuale ideale alla fine del secolo scorso.

MISS MARX
regia: Susanna Nicchiarelli
prodotto da: Vivo Film con Rai Cinema
La storia della figlia più piccola di Karl Marx, Eleanor: brillante, colta, libera e appassionata, una delle prime donne ad avvicinare i temi del femminismo e del socialismo, sarà travolta da una storia d’amore dal destino tragico. Le contraddizioni di una donna e di un’epoca in bilico tra ragione e sentimento, sottomissione ed emancipazione.

MOMENTI DI TRASCURABILE FELICITÀ
regia: Daniele Luchetti
cast: Pif, Renato Carpentieri
produzione: IBC Movie con Rai Cinema
A Paolo viene concesso, dopo la sua morte, di tornare sulla terra per un’ora e trentadue minuti. Novantadue minuti di bilanci. Avrà il tempo di fare i conti con le cose importanti della propria vita, o gli torneranno in mente solo momenti di trascurabile felicità?

NOTTI MAGICHE
regia: Paolo Virzì
cast: Mauro Lamantia, Giovanni Toscano, Irene Vetere, Eugenio Marinelli, Marina Rocco, Paolo Sassanelli, Roberto Herlitzka con la partecipazione di Ornella Muti con Jalil Lespert e Giancarlo Giannini
prodotto da: Lotus Production con Rai Cinema
Italia ’90: la notte in cui la Nazionale viene eliminata ai rigori dall’Argentina, un noto produttore cinematografico viene trovato morto nelle acque del Tevere. I principali sospettati dell’omicidio sono tre giovani aspiranti sceneggiatori, chiamati a ripercorrere la loro versione al Comando dei Carabinieri. Notti Magiche è il racconto della loro avventura trepidante nello splendore e nelle miserie dell’ultima stagione gloriosa del Cinema Italiano.

IL NUOVO FILM di Gabriele Muccino
prodotto da: Lotus Production con Rai Cinema

IL PECCATO
regia: Andrei Konchalovsky
cast: Alberto Testone, Jacob Diehl
prodotto da: Fondazione Andrei Konchalovsky per il sostegno al Cinema e alle Arti Sceniche e Jean Vigo Italia con Rai Cinema
Andrei Konchalovsky non vuole trasmettere solo l’essenza della figura di Michelangelo ma anche sapori e odori di quell’epoca carica di ispirazione, bellezza e di momenti sanguinosi e spietati. Quello che lo ha spinto è la voglia di raccontare al mondo e ai giovani di oggi la grandezza della figura di questo artista assoluto.

IL PRIMO RE
regia: Matteo Rovere
cast: Alessandro Borghi, Alessio Lapice
prodotto da: Groenlandia con Rai Cinema, in associazione con Roman Citizen e Gapbuster
In un mondo antico e ostile, due fratelli sfideranno il volere implacabile degli Dei. Dal loro sangue nascerà Roma, il più grande impero che la Storia ricordi. Un legame fortissimo, destinato a diventare leggenda.

RICCHI DI FANTASIA
regia: Francesco Miccichè
cast: Sergio Castellitto, Sabrina Ferilli
prodotto da: Italian International Film con Rai Cinema
Sergio, un carpentiere, e l’ex cantante Sabrina sono una coppia di amanti, molto innamorati ma impossibilitati a lasciare i rispettivi compagni a causa delle ristrettezze economiche in cui si trovano a vivere. Tutto sembra cambiare quando i colleghi di Sergio si vendicano dei suoi scherzi facendogli credere di avere vinto tre milioni di euro alla lotteria. Convinto di essere diventato ricco, Sergio decide di abbandonare la sua vecchia vita portando con sé non solo Sabrina, ma anche i loro parenti. Quando Sergio e Sabrina scoprono che non c’è nessuna vincita, decidono di non svelarlo a nessuno e trascinano le proprie famiglie in un viaggio on the road dalla periferia romana alla Puglia. Ma la verità viene sempre a galla e le tensioni tra caratteri tanto diversi sono destinate a esplodere.

RICORDI?
regia: Valerio Mieli
cast: Luca Marinelli, Linda Caridi, Giovanni Anzaldo, Camilla Diana
prodotto da: Bibi Film, Les Films d’Ici con Rai Cinema
Ricordi? è una storia d’amore. Una lunga, grande, storia d’amore. Ma è una storia d’amore raccontata stando sempre dentro i ricordi, più o meno falsati dalle emozioni, dal tempo, dalle differenze di punti di vista, dei due giovani protagonisti.

RIDE
regia: Valerio Mastandrea
cast: Chiara Martegiani, Renato Carpentieri, Stefano Dionisi
prodotto da: Kimerafilm con Rai Cinema
Una domenica di maggio, a casa di Carolina si contano le ore. Ne mancano solo 24 al giorno in cui bisognerà aderire pubblicamente alla commozione collettiva che ha travolto una piccola comunità sul mare, a pochi chilometri dalla capitale. Se n’è andato Mauro Secondari, un giovane operaio caduto nella fabbrica in cui, da quelle parti, hanno transitato almeno tre generazioni. E da sette giorni Carolina è rimasta sola, con un figlio di dieci anni e con la sua fatica immensa, a sprofondare nel dolore per la perdita dell’amore della sua vita. Manca un giorno solo al funerale dove tutti si aspetteranno una giovane vedova devastata che sviene ogni due minuti. Come fare a non deludere tutta quella gente? E soprattutto come fare a non deludere se stessa?

SE TI ABBRACCIO NON AVER PAURA
regia: Gabriele Salvatores
cast: Claudio Santamaria, Diego Abatantuono
prodotto da: Indiana Production con Rai Cinema
Gabriele Salvatores torna, come nei primi film, con una storia on the road, con un bagaglio di emozioni, poesia, tenerezza e il divertimento di raccontare il rapporto tra un giovane padre e un figlio adolescente, che si riconoscono lungo la strada. Dietro di loro, nel tentativo di raggiungerli, anche la madre e il nuovo compagno affronteranno un viaggio altrettanto imprevedibile. In quest’avventura tutti dovranno fare i conti con se stessi e con il proprio ruolo di genitori.

UNA STORIA SENZA NOME
regia: Roberto Andò
cast: Micaela Ramazzotti, Renato Carpentieri, Laura Morante, Jerzy Skolimowski
prodotto da: Bibi Film, Agat Film & Cie con Rai Cinema
Valeria è da anni la ghostwriter di un famoso sceneggiatore. Ora però è stanca e priva di idee. Almeno fino al momento in cui non entra nella sua vita un misterioso agente di polizia in pensione che le offre l’incredibile racconto del caso che ha messo fine alla sua carriera. Il furto della famosa tela del Caravaggio ad opera della mafia a Palermo nel 1969.

TODOS LO SABEN (Tutti lo sanno)
regia: Asghar Farhadi
cast: Penelope Cruz, Javier Bardem, Ricardo Darin
prodotto da: una coproduzione Spagna Francia Italia, Memento Films Production, Morena Films, Lucky Red con Rai Cinema
in co-produzione con: France 3 Cinéma, Untitled Films Aie
Laura arriva da Buenos Aires con la famiglia per una celebrazione nella sua città natale. Quella che doveva essere una breve visita di famiglia verrà turbata da eventi imprevisti che cambieranno completamente le loro vite.

IL TRADITORE
regia: Marco Bellocchio
cast: Pierfrancesco Favino
prodotto da: IBC Movie con Rai Cinema, Kavac Film, in coproduzione con Ad Vitam, The Match Factory, Gullane
Un film di vendette e tradimenti su Tommaso Buscetta, “boss dei due mondi”. La storia inizia con il carismatico personaggio di Cosa Nostra braccato in Brasile dai “corleonesi” di Riina e passa attraverso l’amicizia con il giudice Giovanni Falcone e la testimonianza al maxiprocesso che mise in ginocchio l’organizzazione mafiosa per concludersi, dopo le accuse al processo Andreotti, con la sua scomparsa nel 2000 a Miami, dove Buscetta morì per malattia e non per mano della mafia.

WORKS WITHOUT AN AUTHOR (Opera senza autore)
regia: Florian Henckel von Donnersmarck
cast: Tom Shilling, Sebastian Koch, Paula Beer
prodotto da: Beta Cinema in collaborazione con Rai Cinema
Dal regista premio Oscar de Le vite degli altri, la storia dell’artista Kurt Barnert fuggito dalla Germania dell’Est. Raggiunta la Germania Ovest vive tormentato dal ricordo della sua infanzia vissuta sotto il regime nazista.

DOCUMENTARI
GUERRA E PACE
regia: Massimo D’Anolfi e Martina Parenti
prodotto da: Montmorency Film con Rai Cinema
L’indissolubile legame tra la guerra e la pace nelle relazioni di Stato raccontato attraverso un triangolo drammaturgico tra il Ministero degli Esteri italiano, le sue sedi diplomatiche e preziosi materiali d’archivio legati alla guerra, di quattro importanti istituzioni: l’Ecpad (l’agenzia dell’immagine del Ministero della Difesa francese), la Croce Rossa Internazionale, l’Istituto Luce e la Cineteca italiana. I due registi si muovono tra il Ministero degli Esteri e le sue Rappresentanze – luoghi simbolici per eccellenza, cuore e arterie della diplomazia italiana e metafore delle relazioni internazionali – e gli archivi visivi, sonori e cartacei che hanno registrato le guerre per tutto il Novecento, fondamentali per capire il presente e immaginare il futuro. Il film compie un viaggio attraverso la preparazione alla guerra, la guerra stessa e le conseguenze della guerra. La pace appare come un intermezzo tra una guerra e l’altra.

THE MAN WHO STOLE BANKSY
regia: Marco Proserpio
voce narrante: Iggy Pop
prodotto da: Marco Proserpio con Rai Cinema in associazione con Elle Driver
È il 2007, Banksy e la sua squadra si introducono nei Territori occupati e firmano a modo loro case e muri di cinta. I palestinesi però non gradiscono. Il murales del soldato israeliano che chiede i documenti ad un asino li manda su tutte le furie: essere dipinti come asini davanti al resto del mondo è troppo. Un imprenditore locale, Maikel Canawati e Walid, palestrato taxista del posto, vendicano l’affronto: con l’aiuto della comunità tagliano il muro della discordia con l’obiettivo dichiarato di rivenderlo al maggior offerente.
Unico documentario italiano in concorso al Tribeca Film Festival 2018.

LA RISATA TRA LE LACRIME
regia: Aleksandr Sokurov
prodotto da: Fondazione Sokurov – Example of Intonation e Avventurosa Film con Rai Cinema
Alla base del film ci sono i materiali di repertorio, scelti nelle lunghe ricerche negli archivi mondiali e presentati dall’autore in modo unico e particolare. Non si tratta di un documentario. L’azione del nuovo film di Aleksandr Sokurov si svolge in uno spazio immaginario in uno dei momenti più importanti della storia del Novecento, negli anni della Seconda Guerra Mondiale. Tra i protagonisti del nuovo racconto ci sono anche personaggi storici, Churchill, Stalin, Hitler, Mussolini, ritratti nelle circostanze più insolite e nei momenti meno noti, ma rivelatori della loro natura umana, della loro visione del mondo e degli eventi.

LA STRADA DEI SAMOUNI
regia: Stefano Savona
animazioni: Simone Massi
prodotto da: Picofilms, Dugong Films con Rai Cinema, Alter Ego Production, in coproduzione con ARTE France Cinéma, ARTE France Unité Société et Culture
La famiglia Samouni vive da sempre nella periferia sud di Gaza. Si tratta di un pacifico gruppo di proprietari rurali, radicato nelle terre di proprietà della famiglia che hanno negli anni coltivato e curato riuscendo a sorpassare indenni gli ultimi sessant’anni di guerre, fino al gennaio 2009, quando un devastante massacro operato da un’unità dell’esercito israeliano provoca la morte di 29 membri della famiglia.

WOMANITY
regia: Barbara Cupisti
prodotto da: Clipper Media con Rai Cinema
Womanity è un film che racconta trentasei ore di quattro donne che vivono in India, Egitto e Stati Uniti.
Le loro storie di resilienza vogliono offrire una riflessione sull’essere donna in realtà complesse e diverse. Donne che, pur accomunate da una condizione di inferiorità e discriminazione in varie parti del mondo, dimostrano una straordinaria forza creativa e propositiva.

Leggi anche