venerdì, 18 agosto 2017

I Nastri 2017 ai giovani

I Nastri 2017 ai giovani

Taormina, 1° luglio – Se a vincere la ‘cinquina speciale’ straordinariamente dedicata al cinema che quest’anno ha raccontato i giovani è stato Piuma di Roan Johnson, sono dedicati al ricordo di Josciua Algeri, giovane protagonista di Fiore, scomparso tragicamente da pochi mesi, tutti i Premi ‘Guglielmo Biraghi’ di quest’anno, per gli esordienti. Li hanno ritirati a Roma Brando Pacitto  (L’estate addosso, Piuma) e Daphne Scoccia (Fiore) e due menzioni speciali sono andate ad Andrea Carpenzano (Tutto quello che vuoi) e Vincenzo Crea (I figli della notte).

E ora a Taormina lo ritirano Angela e Marianna Fontana (Indivisibili) e Ludovico Tersigni, premiato per Slam-Tutto per una ragazza di Andrea Molaioli e già popolarissimo in tv nella serie di Raiuno Tutto può succedere. Con due ‘borse’ di formazione si sono aggiunti al palmarès dei ragazzi per il secondo anno i Biraghi-Nuovo Imaie 2017, che il Sngci ringrazia per la collaborazione: sono due premi andati ai giovanissimi protagonisti rivelazione di Il permesso 48 ore fuori Valentina Bellè  e  Giacomo Ferrara, che sono stati premiati a Roma dal regista del film, Claudio Amendola con il Presidente di Nuovo Imaie Andrea Miccichè.

 

 

Leggi anche