lunedì, 25 settembre 2017

I “Biraghi” e gli altri premi

I “Biraghi” e gli altri premi

Come ogni anno il “Guglielmo Biraghi” destinato alle rivelazioni di questa stagione: si comincia a Roma con i ragazzi lanciati da Un bacio di Ivan Cotroneo:  Leonardo Pazzagli, Rimau Grillo Ritzberger, Valentina Romani e Alessandro Sperduti.

Si aggiunge a loro per la prima volta un ‘Biraghi’ condiviso con Nuovo Imaie che va a Moisè Curia (Abbraccialo per me) al quale Nuovo Imaie assegna anche una ‘borsa’ di formazione.

Altre tre borse su iniziativa del Sngci, grazie alla collaborazione con la SIAE, andranno invece a tre giovani sceneggiatori che i Nastri individueranno tra gli autori più giovani dei film di quest’annata, a cominciare da chi ha scritto le opere prime segnalate tra le ‘cinquine’.

Il ‘Premio Graziella Bonacchi’, non solo per ricordare l’agente che ha lanciato tanti giovani attori, ma per siglare, nel suo nome, la scoperta di un nuovo talento under 35

Autentica novità dei Nastri, il Premio voluto da un gruppo straordinario di attori e registi che ne hanno affidato giuria e organizzazione al Sngci con i Nastri d’Argento: è intitolato a Graziella Bonacchi, l’agente che ha lanciato e sostenuto le generazioni più giovani e affermate del cinema italiano con affetto, attenzione e un’amicizia che una scomparsa prematura hanno interrotto troppo presto. I Nastri d’Argento assegnano per ricordarla un Premio che andrà da quest’anno ad un’attrice o un attore under 35 che esprima quel talento speciale che Graziella, scomparsa giovanissima solo un anno fa, ha saputo cogliere e coltivare nella professionalità e nella qualità di tanti talenti del nuovo star system italiano.

Il Premio Manfredi e i riconoscimenti speciali in arrivo a Taormina

Altri riconoscimenti speciali saranno assegnati come sempre, anche quest’anno, in occasione della serata finale di Taormina.

Il SNGCI – che annuncerà nei prossimi giorni i nomi dei premiati – è lieto di condividere in particolare con Erminia e tutta la famiglia Manfredi il Premio Manfredi 2016 dedicato ancora una volta al ricordo del grande Nino.

 

Gran finale con Porsche, Hamilton, Persol, Wella e Shiseido

Con Porsche, invece, ancora una volta al Teatro Antico per un protagonista maschile di questa stagione, Premio Nastri d’Argento – Porsche 911 Targa -Tradizione e Innovazione (il riconoscimento è già andato a Pierfrancesco Favino e Adriano Giannini). Per il quinto anno, condiviso con i Nastri il Persol-Personaggio dell’anno (che ha già premiato Pierfrancesco Favino, Maria Sole Tognazzi, Claudio Santamaria, Elio Germano).

Per la quarta volta a Taormina inoltre il Premio Hamilton behind the camera-Nastri d’Argento (già andato a Alessandro Gassmann, Pif, Luca Zingaretti) anche quest’anno dedicato ad un esordio ‘speciale’ dietro la macchina da presa, come avviene da molti anni già a Los Angeles con l’edizione del Premio Hamilton ora ‘importato’ grazie ai Nastri anche in Italia.

E, ancora, i due riconoscimenti all’immagine e allo stile, anche internazionale, condivisi dai Nastri con Wella e Shiseido.

Leggi anche