venerdì, 3 luglio 2020

Hazanavicius, Garrel, Jaoui a France Odeon

Hazanavicius, Garrel, Jaoui a France Odeon

Roma, 4 ottobre –  La nona edizione di France Odeon,  lo storico festival di cinema francese, propone una selezione di film e di ospiti che faranno di Firenze una finestra sul cinema francese, che per varietà e qualità è il principale rivale dell’industria dell’entertainement americano nel mondo. La serata di inaugurazione del 19 ottobre  avrà un palco ricco di personalità del cinema e della cultura. France Odeon e Salvatore Ferragamo Parfums consegneranno il premio l’Essenza del Talento a Sveva Alviti, fotomodella e poi attrice,  nota al pubblico per  Dalida, in cui interpreta l’iconica cantante italo-franco-egiziana dalla gran voce. Uscito nei cinema, il film è stato in testa al box office francese, e successivamente arrivato in Italia direttamente su piccolo schermo in prima serata. In giuria  avremo la regista Francesca Archibugi, Valentina Bellè(protagonista del nuovo film dei Fratelli Taviani “Una Questione privata”) e Concita De Gregorio, giornalista e scrittrice. Tra gli ospiti l’ Ambasciatrice della  nona edizione di France Odeon è Matilde Gioli.  Il film di apertura  – Le Redoutable (Il mio Godard)- saranno presenti sul palco il premio Oscar Michel Hazanavicius Louis Garrel pellicola biografica che racconta il  rapporto sentimentale e lavorativo tra il regista Jean-Luc Godard interpretato da Louis Garrel  e l’attrice Anne Wiazemsky, Stacy Martin. Tra i titoli che vedremo a questa nona edizione di France Odeon in anteprima nazionale: Aurore (50 primavere) regia di Blandine Leonoir  come protagonista Agnès Jaoui. Per la prima volta France Odeon proietterà un film doppiato:  l’art De La Fugue (L’ arte della fuga)  di Brice Cauvin con Agnès Jaoui, verrà consegnato un riconoscimento alla distributrice italiana Emanuela Piovano della Kitchen Film che distribuisce prevalentemente cinema francese, per i due film sarà presente Agnès Jaoui.

Altri titoli presentati a France Odeon sono: Ce Qui Nous Lie (Ritorno in Borgogna) di  Cédric Klapisch; Barbara di Mathieu Amalric; Diane A Les Épaules di Fabien Gorgeart; L’Amant D’un Jour di  Philippe Garrel; La Melodie di Rachid Hami; Lola Pater di Nadir Moknéche,  Django  di Etienne Comar; Petit Paysan di Hubert Charuel. Il film di chiusura sarà 7 Jours Pas Plus  diretto da Héctor Cabello Reyes.

Leggi anche