mercoledì, 26 febbraio 2020

Golden Globes, vincono Mendes e Tarantino. Scorsese a mani vuote

Golden Globes, vincono Mendes e Tarantino. Scorsese a mani vuote
Photo Credit To hfpa Photographer

Roma, 6 gennaio – (di Fr. Pierl) In attesa degli Oscar, ai Golden Globes 2020 assegnati della Hollywood Foreign Press Association, resta a mani vuote Martin Scorsese con the Irishman, che era candidato a 5 premi. Cede il passo al war movie 1917 di Sam Mendes, che vince come miglior film drammatico e per la regia. Serata di soddisfazioni anche per Quentin Tarantino e il suo C’era una volta… a Hollywood con tre statuette conquistate: miglior commedia o musica, miglior attore non protagonista, con Brad Pitt e miglior sceneggiatura.

Secondo previsioni, i premi per i migliori attori in un film drammatico sono andati a Joaquin phoenix per Joker e Renne Zellweger per il biopic Judy. Come migliori attori di commedia o musical hanno vinto una delle rivelazioni della stagione, Awkwafina (prima donna di origini asiatiche a vincere come miglior attrice un Golden Globe) per Una bugia buona e Taron Egerton per Rocketman, dove si cala nei panni di Elton John. Un riconoscimento è andato anche al musicista che ha vinto con Bernie Taupin il Golden Globe per la miglior canzone originale. Nella serata non sono mancati i richiami all’attualità. Tra i temi in primo piano gli incendi in Australia, in particolare con Russell Crowe vincitore come miglior attore di miniserie in The loudest Voice. Il premio Oscar è rimasto nel suo Paese in questo momento di crisi e ha mandato un messaggio sull’importanza di mobilitarsi contro il cambiamento climatico. Accenni anche alle elezioni in Usa: tra i discorsi più potenti quelli di Patricia Arquette, vincitrice per The act del premio come migliore attrice non protagonista in una miniserie e Michelle Williams, miglior attrice in una miniserie per Fosse/Verdon, che ha sottolineato: “Noi donne siamo la maggioranza dell’elettoarato, facciamo sì che questo Paese ci assomigli di più”

Tutti i vincitori dei Golden Globes 2020

Miglior film drammatico
“1917” di Sam Mendes

Miglior commedia o musical
“C’era una volta…a Hollywood” di Quentin Tarantino

Miglior regista
Sam Mendes, “1917”

Miglior attore in un film drammatico
Joaquin Phoenix, “Joker”

Miglior attrice in un film drammatico
Renee Zellweger, “Judy”

Miglior attore in una commedia o musical
Taron Egerton, “Rocketman”

Miglior attrice di commedia o musical
Awkwafina, “Una bugia buona”

Miglior attore non protagonista in un film
Brad Pitt, “C’era una volta… a Hollywood”

Miglior attrice non protagonista in un film
Laura Dern, “Storia di un matrimonio”

Miglior sceneggiatura
Quentin Tarantino per C’era una volta… a Hollywood”

Miglior colonna sonora
Hildur Gudnadottir per “Joker”

Miglior canzone
“I’m Gonna Love Me Again” – Rocketman

Miglior film animato
“Missing Link”

Miglior film straniero
“Parasite” di Bon Joon-ho

Miglior serie drammatica
“Succession”

Miglior serie comedy
“Fleabag”

Miglior miniserie o film tv
“Chernobyl”

Miglior attore di serie drammatica
Brian Cox, “Succession”

Miglior attrice in una serie drammatica
Olivia Colman, “The Crown”

Miglior attore di serie comedy
Ramy Youssef, “Ramy”

Miglior attrice di serie comedy
Phoebe Waller-Bridge, “Fleabag”

Miglior attore in una miniserie o film tv
Russell Crowe, “The Loudest Voice”

Miglior attrice in una miniserie o film tv
Michelle Williams, “Fosse/Verdon”

Miglior attore non protagonista in una serie, miniserie o film tv
Stellan Skarsgård, “Chernobyl”

Miglior attrice non protagonista in una serie, miniserie o film tv
Patricia Arquette, “The Act”

Leggi anche