domenica, 16 giugno 2019

Golden Globes, vincono Cuaron e Bohemian Rhapsody

Golden Globes, vincono Cuaron e Bohemian Rhapsody

Roma, 7 gennaio – Alfonso Cuaron con Roma (miglior film straniero e miglior regista), Bohemian Rhapsody (Miglior film drammatico e miglior attore di film drammatico a Rami Malek), Green Book (miglior commedia o musical, miglior attore non protagonista a Mahershala Ali e miglior sceneggiatura) sono tra i grandi vincitori della 76/a edizione dei Golden Globes, il premio assegnato dalla Hollywood Foreign Press Association, tradizionalmente indicato come valido indicatore per la direzione che prenderanno gli Oscar.

Fra le sorprese della serata il premio per la migliore attrice di film drammatico, andato a una sorpresissima a molto emozionata Glenn Close per The Wife, che ha prevalso sulla favorita Lady gaga (comunque premiata per la miglior canzone) per A star is born. L’interprete di le Relazione pericolose ha così rilanciato anche con uno splendido discorso di ringraziamento sui diritti e i sogni delle donne, accolto con una standing ovation, le sue chance per gli Oscar, dove finora non ha mai vinto nonostante sei candidature. Fra i nomi da battere ci sarà la straordinaria Olivia Colman, vincitrice ai Golden Globes come miglior attrice di commedia o musical per La favorita. A Christian Bale il premio come miglior attore di commedia e musical per la sua camaleontica performance nei panni di Dick Cheney in Vice.

Ecco tutti i vincitori della serata:

Golden Globes per il cinema
Miglior film drammatico:
“Bohemian Rhapsody”

Migliore commedia o musical:
“Green Book”

Miglior regia
Alfonso Cuarón, “Roma”

Miglior attrice in un film drammatico
Glenn Close, “The Wife”

Miglior attore in un film drammatico
Rami Malek, “Bohemian Rhapsody”

Miglior attrice in una commedia o musical
Olivia Colman, “The Favourite”

Miglior attore in una commedia o musical
Christian Bale, “Vice”

Miglior attrice non protagonista
Regina King, “If Beale Street Could Talk”

Miglior miglior attore non protagonista
Mahershala Ali, “Green Book”

Migliore sceneggiatura
Nick Vallelonga, Brian Currie and Peter Farrelly, “Green Book”

Miglior film animato
“Spider-Man: Into the Spider-Verse”

Miglior film straniero
“Roma”

Miglior colonna sonora
Justin Hurwitz, “First Man”

Miglior canzone
“Shallow” — “A Star Is Born”

Golden Globes per la televisione
Miglior serie drammatica
“The Americans,” FX

Miglior attrice in una serie drammatica
Sandra Oh, “Killing Eve”

Miglior attore in una serie drammatica
Richard Madden, “Bodyguard”

Migliore serie comedy o musical
“The Kominsky Method,” Netflix

Miglior attrice in una serie comedy o musical
Rachel Brosnahan, “The Marvelous Mrs. Maisel”

Miglior attore in una serie comedy o musical
Michael Douglas, “The Kominsky Method”

Miglior miniserie o film tv
“The Assassination of Gianni Versace: American Crime Story,” FX

Miglior attrice in una miniserie o film tv
Patricia Arquette, “Escape at Dannemora”

Miglior attore in una miniserie o film tv
Darren Criss, “The Assassination of Gianni Versace: American Crime Story”

Miglior attrice non protagonista in una miniserie o film tv
Patricia Clarkson, “Sharp Objects”

Miglior attore non protagonista per una miniserie o film tv
Ben Whishaw, “A Very English Scandal”

Leggi anche