lunedì, 28 settembre 2020

Genovese vince anche a Sabaudia

Genovese vince anche a Sabaudia

Roma, 21 luglio (red. cin.) – Perfetti sconosciuti di Paolo Genovese vince anche a Sabaudia, miglior film e migliore sceneggiatura per la giuria del Festival della Commedia che con oltre diecimila presenze in una settimana ha siglato la sua seconda edizione, nella nuova formula diretta da Ricky Tognazzi e Simona Izzo.

Un successo non solo popolare per il SabaudiaFilm.COMmedia organizzato da Martini 6 che ha presentato il meglio del genere nella stagione appena conclusa premiando anche I protagonisti di Quo vado? il film di Gennaro Nunziante con Checco Zalone e Eleonora Giovanardi e Lillo migliore non protagonista per il film di Fausto Brizzi Forever Young, premio speciale della giuria presieduta da Marco Risi e  composta da Nancy Brilli, Laura Delli Colli, Iaia Forte, Marco Giusti.

Tra gli altri riconoscimenti che hanno concluso la manifestazione il ‘Premio Monica Scattini’ alla carriera per un festeggiatissimo Lino Banfi e il ‘Premio speciale Cosmari’, consegnato da Francesco Traversa, “Personaggio dell’anno” a Nino Frassica. A Troppo napoletano, film sorpresa dell’anno (comicità low budget, grazie all’impegno di Alessandro Siani) il premio del pubblico che lo ha votato partecipando alle proiezioni.

Queste le motivazioni della giuria: per Paolo Genovese l’ennesimo riconoscimento andato a un film, Perfetti sconosciuti, che ’tra costume e società il privato attraverso il telefono portatile, autentica scatola nera della nostra vita quotidiana. Un film che fotografa la vita di coppia (e non solo) nella tradizione della migliore commedia all’italiana’. Premiati con il regista anche per la sceneggiatura ‘a orologeria’ Filippo Bologna, Paolo Costella, Paola Mammini e Rolando Ravello. Miglior attore che non ha smentito la sua allergia a partecipare a premiazioni e rassegne Luca Medici in arte Checco Zalone  in Quo vado? di Gennaro Nunziante: ‘Irresistibilmente comico’ come ha decretato la giuria. ‘In lui una perfetta fotografia dell’italiano medio nello specchio della commedia che ha avuto incassi e pubblico da record’ . Nello stesso cast la migliore attrice, Eleonora Giovanardi: ‘Dal teatro al cinema una partner perfetta per Luca Medici: in sintonia con la sua comicità è stata la vera sorpresa tra le commedie dell’anno’.

La Giuria, per sottolineare l’importanza degli attori che esaltano la comicità come la vera anima naturale della commedia che il pubblico ama di più, ha deciso di assegnare a due protagonisti di particolare spicco nel cast delle commedie dell’anno  un  premio speciale a Lillo Petrolo, miglior attore non protagonista in Forever Young di Fausto Brizzi per il suo assolo di assoluta comicità in Forever young e di indicare per il Premio Cosmari, destinato al personaggio comico dell’anno Nino Frassica che in Forever youngNei panni del sacerdote di Radio Amen  ha regalato a  Fausto Brizzi un cameo indimenticabile e al pubblico la ciliegina sulla torta di un’annata ricca di autentici record nella storia della sua comicità finalmente non più solo televisiva’.

Positivo il commento dei direttori artistici. Dice la coppia Tognazzi Izzo:  “Siamo felicissimi di aver diretto e condotto Sabaudia film. Com.media e di essere riusciti a portare a quasi 10 mila persone in otto serate, non solo le più belle commedie della stagione, ma anche i “nuovi orizzonti sentimentali”, sul tema della diversità e della famiglia arcobaleno. Abbiamo dato cittadinanza anche ad un genere nuovo, ancora in evoluzione: la web series che ha sorpreso e coinvolto molto il pubblico, lanciando anche nuovi giovani talenti ea bbiamo avuto la gioia di avere con noi moltissimi registi, tra cui Genovese, Brizzi e Papaleo, attori come Banfi, Frassica Eleonora Giovanardi, protagonista del film di Checco Zalone che ha avuto ben due premi come miglior attore e come migliore attrice. Coadiuvati dal M6 da un team efficiente del Comune di Sabaudia, dal Segretario comunale, da molti sponsor e dalla generosità di un artista come il maestro Pasquale Basile che ha fuso il premio la “regia di Circe”.insomma, torniamo a Roma lasciando un pezzo di cuore a Sabaudia, che  ci ha circondato di mare e di affetto.. È stato il nostro debutto come direttori ma speriamo di continuare perché abbiamo già nostalgia del palco e del festival al quale speriemo di tornare il prossimo anno”. Anche secondoLuigi Tivelli, ideatore del festival e direttore delle relazioni esterne e istituzionali della manifestazione, Sabaudia ha ospitato quest’anno un festival originale arricchito dal valore aggiunto della new comedy 2.0 che viaggia sul web di cui abbiamo incontrato nel corso del festival i protagonisti più significativi e dalla seconda rassegna sulle famiglie arcobaleno. Il prossimo passo sarà quello di arricchire il festival ancora di più”.

Leggi anche