domenica, 11 dicembre 2016

Fondazione Cinema per Roma: il saluto a Rondi

Fondazione Cinema per Roma: il saluto a Rondi

Roma, 22 settembre – I Soci Fondatori, il Presidente Piera Detassis con il Consiglio di Amministrazione, il Direttore Generale Francesca Via, il Direttore Artistico Antonio Monda, tutto il personale della Fondazione Cinema per Roma e Alice nella città, esprimono profondo cordoglio per la scomparsa di Gian Luigi Rondi. Il decano dei critici italiani aveva presieduto la Fondazione dal 2008 al 2012, mettendo a disposizione la straordinaria esperienza e l’eccezionale competenza per la crescita della Festa del Cinema.

 

Queste le parole di Piera Detassis: “Per me è stato un maestro da ascoltare, un grande Presidente da osservare nel lavoro minuzioso quotidiano di relazioni e appassionate ricerche di cinema. Infine è stato un complice di vita e lavoro. La sua grandezza sta nella fede assoluta nella necessità della difesa del nostro cinema, era un raffinato critico dalla scrittura mirabile e un politico arguto. Non potrò mai dimenticare la sua lealtà, la sua resistenza e difesa dell’autonomia di nomina, conclusasi con le dimissioni, nel periodo delicato in cui fu chiesta la mia sostituzione ‘politica’ alla direzione della Festa. Non solo per questo gli sono grata, ma anche per questo. Addio Gian Luigi. E grazie”.

 

“Gian Luigi Rondi è stato un grande critico ed un magnifico organizzatore culturale – ha detto Antonio Monda – Amico personale di cineasti e attori di prima grandezza, anche con idee diverse dalle sue, ne è divenuto spesso la persona a cui chiedere i consigli più importanti. Aveva un approccio morale al cinema e all’arte: per Gian Luigi non era importante solo come si fa il cinema, ma soprattutto perché. In questo è stato un protagonista di un mondo che sta scomparendo e dal quale dovremmo imparare tutti. Ci accorgeremo presto quanto ci mancherà”.

 

Leggi anche