sabato, 21 settembre 2019

Esercenti contro Netflix, no a uscite contemporanee alla sala

Esercenti contro Netflix, no a uscite contemporanee alla sala

Roma, 28 Luglio- Non si è fatta attendere la reazione delle Associazioni di categoria dell’Esercizio Cinematografico Italiano – ANEC (Associazione Nazionale Esercenti Cinema) e ANEM (Associazione Nazionale Esercenti Multiplex) – a quanto comunicato dal Direttore della Mostra del Cinema di Venezia Alberto Barbera, sulla prevista uscita in contemporanea di alcuni dei film “veneziani” sia in sala che in streaming. Barbera ha annunciato che ciò avverrà per esempio per le produzioni Netflix, a cominciare dal film di Alessio Cremonini sulla vicenda di Stefano Cucchi.

“Pur riconoscendo l’affermazione del Direttore che in Francia esiste una legge che vieta ciò, le modalità di distribuzione condivise finora tra le categorie hanno permesso lo sviluppo complessivo dell’intera filiera- scrivono le associazioni di esercenti- al contrario, novità introdotte unilateralmente sembrano orientate a perseguire esclusivamente gli interessi di breve periodo solo di una parte, a danno degli altri attori”. Annunciano dunque battaglia, se verranno disattese le finestre di sfruttamento.

Leggi anche