martedì, 29 settembre 2020

È morto Cimino

È morto Cimino

Roma, 6 luglio – Il cinema piange Michael Cimino: il regista, sceneggiatore e produttore americano, è morto a Los Angeles, a 77 anni. A dare la notizia, su Twitter, il direttore del Festival di Cannes Thierry Fremaux.

Vincitore di due Oscar con Il cacciatore, Cimino nacque il 3 febbraio 1939 a New York, dove iniziò la sua carriera nel 1963. Nel 1971 si trasferì a Hollywood e tre anni debuttò sul grande schermo con Una calibro 20 per lo specialista.

Nel 1978 firmò Il cacciatore, che vinse cinque Oscar: come miglior film, per la migliore regia, per il migliore attore non protagonista (Christopher Walken), per il miglior sonoro e il miglior montaggio.

Difficoltosa fu l’esperinza, nel 1981, per I cancelli del cielo: il film, che costò tantissimo, fu un fallimento al box office e la  United Artist, che lo produsse, chiuse.

Dopo cinque anni, è la volta de L’anno del Dragone, che però non ebbe ugualmente successo. Tra gli altri suoi titoli, Il siciliano (1987), Ore disperate (1990) e Verso il sole (1996). Nella sua carriera, girò sette film.

 

Leggi anche