lunedì, 5 dicembre 2016

Disabilità e amici in paradiso

Disabilità e amici in paradiso

Roma 18 ottobre – (Fr.Pierl con intervista video di Stefano Amadio) – ”Una commedia sull’inclusione” per raccontare la disabilità senza patetismi. E’ stato l’obiettivo di Fabrizio Maria Cortese, con Ho amici in paradiso, che ha unito nel cast con interpreti com Fabrizio Ferracane, Valentina Cervi e Antonio Catania, non professionisti ospiti dell’opera Don Guanella a Roma, centro di recupero che ospita disabili fisici e mentali. Il film, girato per gran parte all’interno del Centro (più una piccola parte in Puglia).

“Mi sono trovato al Don Guanella andando a trovare un amico – spiega Cortese -. Sono diventato amico di questi ragazzi straordinari, e ho pensato di raccontarli”. Protagonista è Ferracane nel ruolo di Felice, commercialista salentino arrestato per riciclaggio dei soldi della malavita. Accetta di collaborare con gli inquirenti, denunciando il boss per cui lavorava, ‘U Pacciu, e riceve in cambio l’affidamento ai servizi sociali. Lo mandano a Roma all’Opera don Guanella: inizialmente lui rifiuta la realtà del centro ma pian piano è conquistato dalla personalità e la forza interiore dei pazienti.

”Avere l’amicizia in paradiso è bellissimo – commenta Daniela Cotogni, paziente del centro che interpreta con grande intensità Carmelina -. Il film mi ha dato una grossa responsabilità. C’è pure una scena di notte… io e Ferracane… vabbè!” conclude con un gran sorriso.

”Fabrizio è venuto da me e mi ha chiesto ‘perché non raccontiamo questo angolo di paradiso? Come potevo rifiutare… Non volevamo fare un documentario, così è nato questo soggetto – spiega il direttore del Don Guanella Don Pino Venerito, che ospita nel centro fra residenziali ed esterni 300 persone -. E’ una storia che evita ogni pietismo e tocca molti valori e problemi cruciali nella società in cui viviamo”. Ora “ci impegneremo . conclude il regista per la distribuzione e far sì che il film arrivi anche nelle scuole e in tv (coproduce Rai Cinema con Golden Hour Films)”.

Leggi anche