domenica, 11 dicembre 2016

Concluse le Giornate Professionali

Concluse le Giornate Professionali

Roma, 1 dicembre – Si è conclusa a Sorrento la 39.ma edizione delle Giornate Professionali di Cinema, quattro giorni di presentazioni di nuovi film e listini per il prossimo semestre, ma anche di incontri tra operatori che hanno fornito spunti di dibattito e molte prospettive per il futuro. Per Luigi Cuciniello, presidente ANEC, l’edizione appena conclusa – che ha segnato una forte crescita di presenze – è stata molto positiva, «in primo luogo per la presentazione del prodotto illustrato dalle case di distribuzione, che sembra di buon livello e in grado di garantire una certa varietà. Sarà come sempre il box office il banco di prova: sicuramente il prodotto deve essere supportato da un lancio e da una programmazione adeguata; è necessario poter offrire ottimo cinema agli spettatori in tutti i mesi dell’anno». Il presidente ANEC sottolinea anche un altro aspetto chiave delle Giornate: «Almeno una volta all’anno un momento di confronto di questo livello è imprescindibile, sia per gli incontri riservati tra associazioni che per i convegni molto apprezzati. Il seminario sull’aggiornamento tecnologico è stato utile per fare il punto della situazione su un aspetto fondamentale per le nostre sale, mentre il convegno sulla legge cinema – molto affollato – è stato importante anche per i segnali lanciati dal direttore generale Nicola Borrelli e dal sottosegretario Antimo Cesarosui decreti attuativi. È di buon auspicio per il lavoro che ci attende su questo delicato passaggio, da cui dipende la possibilità di un reale sviluppo per il settore».

Per Carlo Bernaschi, presidente ANEM, quella che va in archivio è stata un’ottima edizione delle Giornate Professionali, «piena di gente e ben organizzata. Inoltre abbiamo visto buoni listini, presentati al meglio dalle aziende che in molti casi si sono distinte nel farci comprendere il valore dei propri film». Bernaschi sottolinea poi l’importanza del convegno sulla legge cinema: «È stato un convegno molto interessante: ho apprezzato molto la relazione del direttore generale Nicola Borrelli e l’intervento del sottosegretario Antimo Cesaro, che hanno fatto chiarezza su alcuni punti controversi e confermato la decisione del governo di puntare sullo sviluppo del settore. Lo Stato investirà di più sul cinema e si aspetta un ritorno, in termini di crescita delle imprese e dell’occupazione».

Infine, Andrea Occhipinti, presidente dei distributori ANICA, mette in luce il clima positivo tra esercenti e distributori: «Durante un incontro sui temi di attualità del mercato, abbiamo concordato la necessità di approfondire i risultati sulla promozione dei mercoledì a due euro e di trarne valutazioni a fine febbraio, dopo l’ultimo appuntamento di Cinema2Day. Inoltre, abbiamo affrontato il problema della stagionalità, su cui alcune major si sono già impegnate con usciteday and date, conproposte di iniziative a sostegno delle uscite estive per i prossimi anni». Anche Occhipinti sottolinea l’importanza del convegno di mercoledì, alla presenza di Nicola Borrelli e del sottosegretario Cesaro: «Non si può che apprezzare la sottolineatura sugli incentivi a comportamenti virtuosi: il governo investe su questo settore non attraverso meccanismi assistenziali, ma con strumenti che possano generare un impulso alla crescita». Quanto all’offerta dei prossimi mesi, per il presidente dei distributori «le convention delle varie aziende hanno presentato un’offerta varia di prodotto, che lascia ben sperare per il futuro. Un prodotto presentato al meglio, in un contesto attento e adeguato: anche per questo motivo le Giornate Professionali sono un appuntamento fondamentale per tutti noi».

Se si è concluso il programma per operatori, continuano però gli appuntamenti aperti al pubblico, che coinvolgono la città di Sorrento fino al 3 dicembre, nell’ambito del progetto “M’illumino d’inverno” promosso dal Comune di Sorrento.

 

Leggi anche