giovedì, 21 marzo 2019

Cinema al Maxxi, tra Petri e Mastandrea

Cinema al Maxxi, tra Petri e Mastandrea

Roma, 6 Marzo 2019- Al via la serie degli Extra Incontri della Fondazione cinema per Roma/Cityfest con Maxxi e Alice nella città. Si parte con La diseducazione di Cameron Post di Desiree Akhavan, presentato alla Festa del cinema di Roma. Nonostante il tema aspro e controverso, il film, vincitore del Gran Premio della Giuria al Sundance 2018, adotta le forme del racconto di formazione, del teen movie: sorpresa a baciarsi con una ragazza, la giovane Cameron, del Montana, finisce in un centro evangelista in cui dovrebbe “guarire” dall’omosessualità. Sabato 9
alle ore 18, il pubblico potrà assistere alla proiezione de I giorni contati, di Elio Petri, riflessione amara sul trascorrere del tempo che vanta l’eccezionale interpretazione di Salvo Randone. Il film rientra nella sezione “La strada” che affianca la mostra “La strada. Dove si crea il mondo”, in programma al MAXXI fino al 28 aprile. Domenica, doppio appuntamento: alle ore 16 si terrà la proiezione di Paper Moon – Luna di carta, classico di Peter Bogdanovich, che ottenne quattro nomination agli Oscar© e una statuetta a sorpresa per la piccola Tatum O’Neal. Il film rientra nel programma di Alice Family, pensato per un pubblico di tutte le età, a cura di Fabia Bettini e Gianluca Giannelli.
Alle ore 18, sarà la volta di Ride, film di esordio di Valerio Mastandrea, che sarà presente in sala per introdurre il lungometraggio, insieme alla protagonista Chiara Martegiani, in un incontro con il pubblico curato da Mario Sesti.

Leggi anche