mercoledì, 22 maggio 2019

Cannes 71: la guerra di Loznitsa

Cannes 71: la guerra di Loznitsa

Cannes,9 Maggio (ldc) – Scelte d’impegno e di militanza contro la guerra e il conflitto tra i poteri che continuano ad accendere gli scontri in una regione dell’Ucraina orientale, al confine con la Russia, nel film che ha inaugurato Un Certain Regard. Donbass, dell’ucraino Sergei Loznitsa, , che a Cannes aveva già portato tre titoli, tutti in linea con il cinema del reale che privilegia tra le sue regie. Dombass è il luogo dove si conbatte dal 2004 una guerra cancellata dai media, che continua però a consumare “uno scontro a bassa intensità”, con oltre 10mila vittime, tra civili e militari, come attestano i dati dell’Onu, che hanno anche denunciato la violenza di bande criminali e bande separatiste parallelamente al conflitto armato, accompagnato da uccisioni e rapine su vasta scala e un progressivo degrado della popolazione civile. Loznitsa si è ispirato a una serie di video amatoriali rimbalzati sulla rete e su questi ha realizzato un film basato su materiali di cinema del reale. Donbass è tra i film subito acquistati in molti Paesi europei al Marché.

Leggi anche