mercoledì, 23 agosto 2017

Anche Benigni e Virzì a Trastevere

Anche Benigni e Virzì a Trastevere

Roma, 25 maggio (Fr. Pierl) – Sessanta serate di cinema gratis (dal primo giugno al primo agosto) sotto le stelle a piazza San Cosimato, organizzate da Piccolo Cinema America e Municipio Roma I, con il sostegno di istituzioni come Regione Lazio e Siae e il contributo di Bnl. E’ quanto offrirà la terza edizione di ‘Festival Trastevere rione del cinema’, che avrà quest’anno fra i protagonisti Roberto Benigni insieme tra gli altri a Paolo Virzì, Stefania Sandrelli, Renzo Arbore, Ferzan Ozpetek, Valerio Mastandrea, Kim Rossi Stuart, Dario Argento, Ascanio Celestini, Bruno Bozzetto.

Benigni arriverà il 10 giugno per presentare ‘Non ci resta che piangere’. “E’ stato lui a scegliere il film – spiega Valerio Giuseppe Carocci, presidente dell’Associazione Piccolo Cinema America -. E’ un evento a cui è felice di partecipare per la riapertura della Sala Troisi, che ci è stata assegnata e in cui faremo una programmazione il più varia possibile”. Ad aprire il Festival che l’anno scorso ha portato in piazza 36 mila spettatori saranno Paolo Virzì e Stefania Sandrelli per presentare in anteprima nazionale la versione restaurata di ‘C’eravamo tanto amati’ di Ettore Scola, “un omaggio sentito al maestro che più di tutti ci ha sostenuto”, dice Carocci.
Sempre nel segno di Scola sarà anche la chiusura con ‘Ballando ballando’, presentato da Daniele Vicari e la figlia del regista, Silvia Scola. Il Festival si articolerà in varie rassegne: la musica e il cinema, documentari contemporanei, retrospettiva Walt Disney e Pixar, la commedia all’italiana, restauri della cineteca di Bologna e retrospettive dedicate a Martin Scorsese, Wim Wenders e Xavier Dolan, appena premiato al Festival di Cannes; Ernesto Assante e Gino Castaldo presenteranno sulla musica.
“Abbiamo tutelato il diritto di esprimersi dei ragazzi del Cinema America perché penso che questo sia il modo corretto di essere vicino ai giovani nel sostegno della cultura”, ha detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ricordando anche che “la nostra regione ha conquistato la leadership europea nella produzione del cinema, siamo secondi in Europa per politiche a sostegno dell’audiovisivo. Nel 2014 le coproduzioni mondiali nel Lazio erano state quattro, l’anno prossimo saranno 16. Ora resta da agire sulla distribuzione delle sale”.

Tra gli altri Dario Argento presenterà ‘Profondo rosso’; Ferzan Ozpetek sarà in piazza con ‘Le fate ignoranti’, Enzo D’Alò con ‘La freccia azzurra’; Kim Rossi Stuart e Barbora Bobulova con ‘Anche libero va bene’; Renzo Arbore con il ‘Pap’occhio’; Valerio Mastandrea, Alessandro Borghi con Adelina Caligari (madre del regista), presenteranno l’ultimo film di Claudio Caligari ‘Non essere cattivo’. Tutti i film italiani saranno anche sottotitolati in inglese per coinvolgere i turisti stranieri, “l’anno scorso ne sono arrivati molti e ci siamo resi conto che era una cosa da fare”, ha aggiunto Carocci.

Leggi anche