martedì, 21 settembre 2021

Benigni, il Leone d’oro è di mia moglie Nicoletta

Benigni, il Leone d’oro è di mia moglie Nicoletta

Roma, 1 settembre – Non posso dedicare il Leone alla carriera a Nicoletta: è suo. Io mi prendo la coda, le ali sono le tue, talento, mistero, fascino e femminilità. Emani luce, amore a prima vista, anzi eterna vista”. Lo ha detto Roberto Benigni, al quale è andato il leone d’oro alla carriera consegnato durante la cerimonia d’apertura della 78/a Mostra del cinema di Venezia, che si è svolta alla presenza el Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Proprio al capo dello Stato l’attore e regista ha voluto dimostrare con il consueto calore, la sua stima: “Lei sa l’amore che provo nei suoi confronti, la vorrei baciare e abbracciare. Non potete sapere la soddisfazione di essere suo contemporaneo, un presidente meraviglioso, quando mi hanno detto che c’era ho avuto la stessa reazione che ha avuto lei quando era Wembley e ha segnato Bonucci. Rimanga con noi ancora un po’, almeno per la prossima Mostra. Rimanga con noi per i mondiali in Qatar, porta fortuna, porta bene quindi deve rimanere”. A introdurre il premio a Benigni è stata Jane Campion: “Di Roberto benigni c’è bisogno, ha detto la regista – anima innocente che ci riporta alla gioia di essere vivi e innamorati. A casa Benigni il Leone sarà un animale domestico condiviso con Nicoletta, la sua Beatrice”.

Leggi anche