lunedì, 21 ottobre 2019

Barbara Bouchet e Daniele Luchetti a Cortinametraggio

Barbara Bouchet e Daniele Luchetti a Cortinametraggio

Roma, 17 marzo – Inizia ufficialmente la XIV edizione di Cortinametraggio il festival più ad alta quota d’Italia ideato e diretto da Maddalena Mayneri.

Arriva alla kermesse l’ospite d’onore Barbara Bouchet insieme ai presentatori delle serate Roberto Ciufoli, Stefano Amadio, direttore di Cinemaitaliano.info e Elettra Mallaby, vincitrice lo scorso anno a Cortina del Premio Miglior Talento Emergente Regione del Veneto. Con loro il “mago dei VIP” Walter Di Francesco che sorprenderà il pubblico del festival con i suoi trucchi e Isabel Russinova, che presenterà il giorno successivo il suo romanzo “La Regina delle rose” edito da Armando Curcio.

Attesissimo al Festival anche Daniele Luchetti che terrà il 21 e 22 marzo un workshop di recitazione e regia in collaborazione con il CSC. Tra i primi arrivi anche quello di Anna Ferzetti, che fa parte della giuria Colonna Sonora.

La prima giornata vedrà l’avvio del concorso ufficiale con le proiezioni dei corti a partire dalle 19.00 al Cinema Eden. Condominium di Giovanni Battista Origo, vincitore nella scorsa edizione del Premiere Film Award, vede nel cast Riccardo de Filippis, Giorgio Colangeli, Andrea Moretti e Matteo Quinzi ed è ambientato in un futuro distopico segnato dal susseguirsi di evoluzioni industriali ed economiche. The Divine Way di Ilaria di Carlo, che del corto è anche interprete, è liberamente ispirato alla Divina Commedia di Dante, The Divine Way ci accompagna lungo la discesa epica della protagonista attraverso un labirinto infinito di scale. Ci (ri)porta nel mondo del cinema e degli attori Cena per due di Niccolò Valentino, Azzurra e Tommaso organizzano un appuntamento al buio a due amici che cercheranno di vendicarsi. Nel cast Marina Rocco, Alessandro Sampaoli, Mercedes Casali, Federico Mariotti. In Piano terra di Natalino Zangaro la protagonista Gloria è una giovane carcerata incinta del ghetto di Roma. Una parabola sulla maternità e sulla vita, che vede nel cast Sandra Ceccarelli, Pino Calabrese e Daphne Scoccia.

Seguiranno i primi eventi speciali di Cortinametraggio 2019. Comealberi di Roberto Bristot nasce da un’idea del laboratorio Inquadrati del CSV di Belluno per raccontare attraverso le immagini e non le parole gli effetti dell’alluvione di fine ottobre in provincia di Belluno, partendo dalla similitudine “gli uomini sono come gli alberi” , ma una volta caduti possono rialzarsi più forti di prima.

Per la vetrina dei Branded Entertainment, un nuovo tipo di comunicazione in corto, la campagna Elezioni Natale 2018 realizzata per la Motta da Alessandro D’Ambrosi e Santa De Santis, vincitori nel 2017 a Cortinametraggio con il corto Buffet. Una sfida politica per la conquista del Natale: uniti per la tradizione – partito scontroso e potente, contro il partito del tartufone – un movimento sexy e ribelle ai poteri forti in un piano metanarrativo che simula un talk show politico e un amore nato dietro le quinte. Feel the Mountains è diretto per Dolomia da Alessandra Cardone, vincitrice di numerosi premi lo scorso anno al Festival con il corto La madeleine e lo straniero. In Feel the Mountains la protagonista vede il mondo che la circonda diverso, dopo essersi applicata sul viso un fluido protettivo Dolomia al punto da credersi addirittura in montagna.

Stazione ad altissima automazione di Enrico Protti è una delle infinite declinazioni del rapporto uomo-macchina. A chi non è capitato, almeno una volta, di trovarsi a un casello autostradale completamente automatico alle prese solo con una voce registrata? In Italians di Tommaso Gorani al centro il tema dell’immigrazione. Protagonista è un cittadino italiano, appena rientrato in italia dopo aver studiato all’estero, che si vede negata la cittadinanza. Dovrà frequentare un corso di aggiornamento e passare un test finale per essere reintegrato nella società. In Nightcall di Liliana Fiorelli è notte. Pietro è sospeso su una finestra, Liliana è nel suo letto al caldo. si conoscono appena, ma entrambi condividono il dolore di una perdita. lui, in bilico tra dolore e mancanza. lei, apparentemente più stabile e risolta. da dietro uno schermo, riusciranno a parlarsi a volto scoperto. Alcune cicatrici hanno bisogno di anni per guarire, ma per salvarsi la vita è questione di attimi.

Da quest’anno inoltre Cortinametraggio celebra la suggestiva cornice che da 14 anni ospita il festival grazie al progetto “Proiezione Futuro” in collaborazione con Rai Cinema Channel e West 46th Films. Il progetto si svolgerà in collaborazione con la Cooperativa di Cortina dove il pubblico potrà visionare, attraverso l’uso dei visori in Virtual Reality, i corti di Rai Cinema Channel e della West 46th Films realizzati mediante innovativi sistemi di ripresa in soggettiva a 360° godendosi così un’esperienza unica attraverso le immagini realizzate da Alessandro Parrello.

Chiuderà la prima giornata la proiezione sempre al Cinema Eden di In viaggio con Adele opera prima di Alessandro Capitani, che torna a Cortinametraggio dove vinse con il corto Bellissima vincitore anche del David di Donatello. Protagonisti del lungometraggio Alessandro Haber e Sara Serraiocco nei panni di un padre e una figlia che si ritrovano attraverso un viaggio on the road.

Tra i Partners istituzionali della XIV edizione di Cortinametraggio il Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani, SNGCI, RAI, Nuovo IMAIE. Il Festival ha il Patrocinio del MiBAC – Ministero pe i Beni e le Attività Culturali, della Regione del Veneto, della Provincia di Belluno, del Comune di Cortina d’Ampezzo, il supporto di Cortina Marketing Se.Am., con loro la Rete Eventi Cultura, l’Anec, la Fice, il CSC – Centro Sperimentale di Cinematografia.

Leggi anche