lunedì, 28 settembre 2020

Antonioni, a dieci anni dalla scomparsa l’omaggio degli States…

Antonioni, a dieci anni dalla scomparsa l’omaggio degli States…

Roma, 26 Aprile- Il 2017- decennale della scomparsa di Michelangelo Antonioni- si è chiuso a dicembre con la grande retrospettiva del MoMa di New York, ma la storia d’amore tra il regista di Zabriskie Point e gli Stati Uniti non poteva concludersi li. Ecco dunque, dal 26 aprile, l’omaggio che riparte dalla west coast, dalla California, con la presentazione del volume Il Mio Antonioni, di Carlo di Carlo, frutto di un montaggio di interviste e conversazioni con il regista. E il 28 maratona Antonioni al Castro theatre, con cinque capolavori: L’avventura, L’eclisse, Il deserto rosso, Blow-up e Professione: reporter.
Dopo San Francisco, la retrospettiva Michelangelo Antonioni sarà protagonista dell’estate a Toronto (in collaborazione con il Festival Internazionale e la Cineteca di Toronto) e nella prestigiosa Università di Berkeley, proseguendo poi all’American Cinematheque di Los Angeles in settembre, a Nashville, al Festival di Seattle (settembre-ottobre), a Chicago. A dicembre, ultimo appuntamento americano con la National Gallery of Art di Washington. Il 2019 invece, l’omaggio si sposterà a Londra, al British Film Institute, per proseguire il tour nel Regno Unito fino a giugno.
L’evento, organizzato da Istituto Luce Cinecittà tramite Cinema Italia San Francisco, vede la collaborazione dell’Istituto Italiano di Cultura, del Consolato Generale d’Italia a San Francisco e della Leonardo da Vinci Society, con il supporto della Direzione Generale Cinema del MibaCT.

Leggi anche